Stronzi e filmini

Questo post lo avevo scritto qualche giorno fa per il blog anarchico-musical-artistico-social-ecc BlogAL ideato e animato con passione dal mio amico Ale.
Ho pensato di pubblicarlo anche qui, BlogAL è in continuo aggiornamento ed il testo è rimasto un po’ sommerso.

La diffusione dei cellulari con fotocamera e videocamera ha esasperato le tendenze voyeuristiche già ben inculcate dalla televisione. Un conoscente carabiniere mi ha raccontato che lui ed i suoi colleghi hanno dovuto allontanare parecchie persone che si erano fermate a riprendere un’auto che bruciava dopo un incidente, mentre il guidatore si stava carbonizzando.
Le notizie di questi giorni sugli studenti che si riprendono mentre malmenano il compagno disabile sono la punta dell’iceberg di questo fenomeno. Iceberg? No, non va bene. E’ fatto di ghiaccio, quindi di acqua. Troppo pulito. Mucchio di letame? Temo, per dirla con Paolo Rossi, che la merda prenderebbe le distanze… Forse immondezzaio può rendere l’idea.

Riporto il divertente e amaro articolo di Alessandro Robecchi, apparso sul Manifesto di domenica 19 novembre 2006:

VOI SIETE QUI
I filmini che vorrei vedere in Rete
Alessandro Robecchi

Non solo terrorizzano altre persone, le menano, le insultano, le molestano, a volte le stuprano. Non solo. Riprendono tutto e diffondono le immagini. Dico, ma gli adolescenti italiani chi si credono di essere, George Bush?
Nella mappa della settimana, le coordinate sono queste, latitudini e longitudini, bullismo e tecnologia: mi sembra evidente che insieme a tutti gli altri, anche gli stronzi entrano nel terzo millennio. E si fanno il filmino.
Ma visto che questa cosa di fare il film col telefono mentre si fa una porcata e poi metterlo a disposizione di tutti sta prendendo piede, da consumatore videoutente, mi permetto di segnalare alcuni filmini che vorrei trovare in rete e che purtroppo non trovo.
Milano – Il capufficio G. si fa il filmino mentre nega un permesso a un’impiegata, le sposta le ferie senza preavviso e le comunica sghignazzando che se per caso dovesse restare incinta il suo posto in azienda sarebbe equiparato a quello del ficus nell’ingresso. Il filmino ha un buon successo sulla rete. Il capufficio G. è individuato dal vertici dell’azienda e promosso a capo del personale.
Caserta – Il caporale F. si riprende con il telefonino mentre carica sul pulmino sette immigrati irregolari che trasporta nei campi a raccogliere pomodori, gli chiede il pizzo e li ricatta. La magistratura identifica subito i sette immigrati, che vengono internati in attesa di espulsione.
Palermo – C., famoso presidente di un’importante regione italiana, si riprende col telefonino mentre discute di affari pubblici con un mafioso in un negozio di abbigliamento. Individuato dalla magistratura, C. ha indossato la coppola dicendo che bisogna «smitizzare la mafia».
Roma – Alcuni esponenti di un importante partito della sinistra e del governo di centro sinistra si fanno un filmino mentre elaborano le strategie per corteggiare la Lega. Potremmo dargli la detassazione del castagnaccio», dice uno. «Oppure vestirci da druidi», dice l’altro. Il filmino ha grande successo su Internet, specie presso gli immigrati.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

175 risposte a Stronzi e filmini

  1. riuriuchiu ha detto:

    Io vorrei anche vedere il filmino che un certo tipo di ambientalista si fa mentre va prendere il pane in macchina a 500 metri da casa sua.
    Sicuramente questo filmino online gli farebbe guadagnare voti…
    Oppure l’assessore alla pubblica istruzione che si filma mentre porta i figli alle scuole private, pur sapendo che due iscrizioni in meno nel plesso di un paese possono determinarne la chiusura… (carriera garantita in qualche partito…)

  2. wilcoyote ha detto:

    …ho il sospetto che tu possa conoscere esempi dei soggetti riportati… 😉

    Ciao!

  3. ominotosto ha detto:

    Apprezzo un dettaglio: nessuno qui ha parlato di videofonini, ma solo di imbecillità umana.
    Un personaggio intervistato in un telegiornale ha avuto il coraggio di affermare che “Quando non c’erano i videofonini certe cose non si facevano”.
    Vorrei che fosse fatta passare una legge che vietasse : la produzione di cutter per rapine, la produzione di scooter per scippi, la produzione di modem ADSL per la pedofilia, la produzione di idee idiote da parte di idioti.
    Oggi sono un po’ingastrito.

  4. wilcoyote ha detto:

    Ho capito, OT, hai cucinato tu anche oggi, eh? ;D

    Ci hai preso: al solito, è lo strumento tecnologico ad essere causa di misfatti… gli idioti e le loro idee idiote non smettono mai di venire prodotti, mi sa!

    A volte viene voglia di mettere mano a soluzioni per nulla hi-tech, tipo nodosi randelli di rovere…

    Ciao!

    Mario

  5. ominotosto ha detto:

    Hai detto bene, Wil. Ho cucinato io.
    ma ho fatto una svizzera (hamburger italiano … ho fatto un macello geografico…) con piselli, capperi e pomodori.
    Una delizia ;o)

  6. wilcoyote ha detto:

    Una svizzera napoletana… con i piselli? Boh, forse con parenti veneti.
    Sicuramente era buona. Io, più modestamente, mi sono ingozzato come un tacchino alla trattoria vicino all’azienda. L’abbiocco viene scongiurato da un fottutissimo palmare che sta perdendo a braccio di ferro con il server di Exchange per la sincronizzazione… ovviamente l’accessorio è di un dirigente che va in giro con il laptop, ma vuole tutto sul palmare.
    C@##°!

    Ciao!

  7. OldTimeSoul ha detto:

    Davvero un bell’articolo mio caro Mario!
    purtroppo hai ragione a dire che la merda prenderebbe volentieri le distanze da quella roba ma basta pensare che ancora oggi, i telegiornali e le riviste denunciano fenomeni di violenza estrema, stupri di gruppo, risse, rapine a mano armata ai passanti, possesso di armi ecc, come BULLISMO! incredibile, un termine che veniva usato tanto tempo fa per far cadere l’attenzione sul compagno di classe che prendi in giro un suo coetaneo…
    forse oggi prendiamo tutto alla leggera, siamo cinici fino all’osso, la gente il filmino su Google però l’ha guardato e non importa se l’hanno fatto ridendo e godendo della situazione oppure rimanendo perplessi, il fatto è che sono stati a guardarlo fino alla fine..forse volevano vedere come finiva!
    Questà società mi fa davvero schifo!
    talmente bassa e squallida da far impallidire!
    ho letto da poco su una rivista di attualità che sta per uscire anche in Italia un famigerato videogioco giapponese intitolato “Rule of Rose” che ha impressioato per la violenza estrema che rappresenta, la trama è incentrata sul “compito” di 5 ragazzine che devono seppellire viva una loro coetanea dopo averla sottoposta a violenze di tutti i tipi, fisiche, psicologiche e sessuali…
    ditemi voi se questo è possibile!!!
    e i bambini lo vorranno, e i genitori (idioti!) lo compreranno perchè non sanno di cosa si tratta e si fidano dei loro malefici figlioletti!
    e poi magari lo proveranno sui loro amici..giocheranno a queste cose, diventeranno i nuovi giochi di società!
    Non so neanche come esprimermi in questi casi….

    solo tristezza…

    1 bacio a te Mario

    Martina

  8. wilcoyote ha detto:

    Ciao Martina!

    Terribile questa faccenda del videogioco. Di giochi truci ce ne sono già tanti, anche se non a questo livello. Per non dire di trasmissioni televisive che, essendo in formato “disegno animato”, vengono ammannite ai bambini… vedrai che arriverà qualche psicologo o pedagogista della domenica a spiegarci che non c’è da demonizzare i giochi e la televisione (e chi demonizza?).
    Come si diceva con OT, non è lo strumento tecnologico che porta in sé il male, è l’idiozia di chi lo usa a fare danni.

    Un bacione!

    Mario

  9. ominotosto ha detto:

    Interessante il tuo post di prima. Lo stavo leggendo al volo e mi sono un pochino ‘imbrodato’. Avevo letto “sto cercando di fare sincronizzare un palmare con Exchange. Peccato che abbia come accessorio un dirigente”.
    Pessimo accessorio il “dirigente per palmari”. Scollega il dirigente e formattalo.
    Per quanto ha scritto Martina, in effetti questa volta sono con lei.
    Di solito mi opponevo, quando giocavo, alle campagne fatte dalle varie associazioni genitori contro i giochi violenti. Abbiamo schiacchiato tutti vecchiette con l’auto o organizzato campagne di spaccio di sostanze stupefacenti.
    E a me non sembravano poi così diseducative. Non che fossero educative, domineddio, ma le ritenevo innocue, anche un po’catartiche. Secondo me erano dei punchingball, non credo che nessuno, per quanto ‘off’, si sia ispirato a quello per uccidere chicchhessia.
    Ma la violenza contro altri bambini, le sevizie e le brutalità possono, a mio avviso, essere, questa volta sì, uno sprone. Troppo facile è legare la realtà alla fantasia, questa volta.
    E poi saranno concetti dell’ottocento, ma, per la miseria, decenza e buon gusto sono morti?
    OT

  10. wilcoyote ha detto:

    Ottima soluzione! Formatterò il dirigente, dandogli appunto nuova forma con il citato randello di rovere!
    ;D

    Alla tua domanda azzardo una risposta: sì, decenza e buon gusto sono morti, anzi, decomposti in diretta tv, streaming e quant’altro.

    Ciao!

    Mario

  11. figliodbattiato ha detto:

    E’ che l’uomo da sempre si compiace delle disgrazie altrui…
    Mai capitato di forare? Accosti per montare la ruota di scorta e il cretino di turno rallenta, abbassa il finestrino e “Forato, eh?”
    Il fatto è che, come diceva qualcuno: dubito sia possibile contemplare un incendio senza provare un certo piacere. E’ che l’uomo è un animale malato. Anzi è L’animale malato per eccellenza.

  12. wilcoyote ha detto:

    Dunque, Claudio, se è vero quello che sostieni, vengono scagionati i cellulari con videocamera…
    …e temo che sia vero, che esista questa malattia, che la ragione assieme alla bontà d’animo possono tenere a bada, ma non guarire.

    Ciao.

  13. zanocom ha detto:

    Pensando a tutti questi esimi connazionali soffrirò meno il giorno che verrà il diluvio.

    Nell’attesa adotterei volentieri il randello di rovere.

    E una scena tipo quella della gomma a terra mi è successa davvero.
    Ciao

  14. Caracolita ha detto:

    Questa cosa del voyeurismo in ascesa è una cosa che mi spaventa molto. L’altro giorno leggevo di due ragazzini, intorno ai 13 anni, che si son filmati mentre facevano sesso e poi hanno spedito il filmato ai loro compagni di classe.
    L’era dei reality sta facendo perdere il senso del comune pudore, il confine tra privato e pubblico, oltre a volerci far credere che in fondo si può essere esemplari ed invidiabili, non chè modelli di vita, anche se si è perfettamente imbecilli.
    Infondo l’importante è essere famosi, qualunque sia il motivo che ci ha portato alla fama!

  15. wilcoyote ha detto:

    Ciao Cara, grazie per il commento.

    Voyeurismo ed esibizionismo, modi di essere che ci sono sempre stati, amplificati a dismisura dall’idea che non sei nessuno se i fatti tuoi non sono esposti al pubblico. Mi chiedo se a tredici anni, in un mondo senza grandi fratelli, questi ragazzini avrebbero sentito l’esigenza di fare sesso. Ho in mente che l’esigenza reale sia stata quella di filmarsi, più che quella imposta dagli ormoni e dal desiderio di contatto fisico.

    Mario

  16. albatros900 ha detto:

    gli ultimi due commenti che mi precedono (caracolita e wil) esprimono perfettamente il mio punto di vista sul tema in questione. e come sempre grazie a mario perche offre spunti di riflessione e punti di vista intelligenti, mai banali, mai scontati, e…diciamolo (ed e’ un complimento) appoggiati dalla maggioranza solo nella nostra virtuale “famiglia” (nel resto della societa’ siamo una dannata minoranza).
    un abbraccio

  17. Caracolita ha detto:

    In questi giorni ho avuto modo di avvicinarmi al magico mondo dei tredicenni (un ragazzino mi chiede consigli amorosi, che tenerezza!) e mi sto accorgendo che in effetti non gli importerebbe nulla del sesso, se non che tutto ciò che li circonda li fa sentire ‘diversi’ se non si allineano a questa tendenza!

  18. wilcoyote ha detto:

    @Albatros: grazie a te. Io spero sempre nell’umanità, mi auguro che ci siano molte più persone di quello che si pensa ad avere idee simili.
    Intanto, mi godo… questa famiglia! 😀
    Un abbraccio a te.

    @Cara: è proprio quello che pensavo. E’ una cosa molto brutta, sminuisce e fa perdere di significato alla bellezza dell’intimità fisica (anche la ricerca del solo piacere ha i suoi tempi “giusti”).

    Ciao!

    Mario

  19. nihilalieno ha detto:

    # 15 e 17
    Concordo in pieno. Io lavoro nella scuola e ti trovi con dei bimbi, in prima media, che gli ormoni in circolo molto visibilmente non ce li hanno ancora, ma li vorrebbero avere… e di fronte alle prese in giro dei compagni perchè le ragazzine di terza guardano quelli di terza, reagiscono così “Dici così perchè mi vedi solo così, a scuola, ma se mi vedessi in discoteca alla sera, io sono una rimorchiatore!”.
    Eheh… un rimorchiatore! Ma cosa vuoi rimorchiare, a parte il trenino di legno? Lì per lì sei divisa tra la tenerezza ed il riso… poi però ci ripensi e ti accorgi di quanto sia tragico. Li hanno rapinati dell’infanzia, della spensieratezza, e caricati di frustrazioni anzitempo… convincendoli di essere “in ritardo” quando sono in anticipo… e così non vedono l’ora di bruciarsi. Ottimo affare per i produttori di cosmetici e medicinali… perchè a gennaio della seconda media, invitando psicologi e medici a parlare dello sviluppo affettivo e sessuale, ti chiedono notizia dell’ormone della crescita… già pronti a comprarlo per fare più in fretta.

  20. wilcoyote ha detto:

    Nihialieno, grazie per la visita. E per aver portato la tua esperienza con i ragazzini delle medie. Hai ragione, è una cosa che si vede quotidianamente, quella del furto dell’infanzia, della accelerazione verso… verso il niente, alla fine. Perché verrà bruciato tutto dall’accelerazione stessa, come un meteorite che entra nell’atmosfera.

    Ciao.

    Mario

  21. utente anonimo ha detto:

    @ nihilalieno: una curiosità, il tuo nick viene da Terenzio per caso?
    albatros900

  22. wilcoyote ha detto:

    …pensavo anch’io che venisse da questo: “Homo sum: humani nihil a me alienum puto” (appunto, Terenzio). Il motto di chi condivide il fardello umano…

    Ciao!

  23. utente anonimo ha detto:

    esatto. mi e’ familiare perche trovo che sia il vero modo di essere “uomini”. da quando lo lessi al liceo, quel verso mi si e’ impresso nella mente, e forse anche (spero, insomma) nel modo di relazionarmi con la realta’ che mi circonda.
    albatros900

  24. Lissbeth ha detto:

    La dirò preve, purtroppo mi sono persa nella lettura e devo tagliare…
    il problema è 1) la “sete di fama” 2) l’irrefrenabile desiderio di mostrarsi agli altri con qualsiasi mezzo…una forma di narcisismo malsano…un automastrubo nel mettere on-line qualsiasi tipo di immagine o video…
    le cose andranno anche peggio…e tutto perchè non sappiamo discernere…l’italia è veramente un paese di super-minkioni…almeno all’estero ste cose se le sanno gestire…e poi doveva arrivare uno con un cellulare a far vedere quanto nelle scuole il bullismo e le angherie siano all’ordine del giorno…

    Perdon – ops – ho scritto malissimo.
    Tornerò…

    Baz

    Liss

  25. anarcadia ha detto:

    Qunado la teconologia socialmente “imposta” e l’edonismo socialmente imposto se ne vanno a braccetto nelle teste di persone educate dalle scatole catòdiche: purtroppo accade (ma non sempre) che certi genitori siano peggio dei figli…

  26. wilcoyote ha detto:

    @Lissbeth: grazie per il commento, con il tuo stile inconfondibile 😀
    Gli italiani saranno pure “super-minkioni” (non male), ma sono anche super-sottoposti a martellamento mediatico che propone modelli di vita (come la ricerca ossessiva e assurda della fama: un paio di miliardi di persone famose, sono famose per chi?) che non sono tipicamente italiani (direi che sono parecchio “globalizzati”).
    Credo che tu abbia ragione dicendo che all’estero sanno gestire meglio certe situazioni. Soprattutto in Europa probabilmente ci sono Paesi in cui l’educazione dei figli è una cosa seria.

    @Anarcadia: sì, ci sono genitori che, forse eccessivamente catodizzati, iniziano a rendere protagonista il figlio quasi prima della sua nascita, e a volte cadono nell’aberrazione di convincerlo a mostrarsi al mondo come nuovo fenomeno di spettacolo.

    Ciao!

    Mario

  27. anarcadia ha detto:

    Mario, nella mia colonna di sx (e quale, sennò?) ho finalmente visualizzato la famiglia! 😀

  28. lilith979 ha detto:

    Buondì…
    Io penso che le tecnologie siano neutre, nel senso che non portino nulla di negativo nè di positivo in sè per sè: è nel rapporto con l’uomo che si gioca il dannoso/utile.
    Un tempo sopravvivevano delle tecnologie (con questo nome intendo anche le tecniche più primitive) che l’uomo riconosceva come un reale aiuto alla propria esistenza, in termini di alleviamento dalla fatica ma anche, perchè no, come strumenti ludici…
    Ma il mercato da un certo punto in poi si è trovato ad essere saturo di strumenti utili…ed ha cominciato ad inventare bisogni anzichè soluzioni.
    E’ da lì che bisognerebbe ricominciare secondo me. Se ciascuno si ponesse una semplice domanda davanti ad un oggetto (questa cosa mi serve?O io servo alla cosa?) forse la rotta verso il NULLA potrebbe venire invertita.

  29. Caracolita ha detto:

    Purtroppo alla domanda ‘questa cosa mi serve?’ molti risponderebbero affermativamente con motivazioni diverse dalle tue. Ovviamente dipende sempre dalle priorità che uno si pone nella vita e dalla scala di valori.
    La nostra segretaria, per esempio, non guadagna molto, ma spende tutto ciò che ha in cellulari dell’ultimo modello, e parrucchiera almeno una volta alla settimana…perchè per lei è questo quello che serve!!

  30. wilcoyote ha detto:

    Giusto, Lilith. Le tecnologie sono neutre, è quello che in diversi (compreso io) hanno sostenuto. Bisogna essere molto ingenui o molto in malafede per dare la colpa alla tecnica degli usi nefandi che se ne fanno.
    Puntualizzi che il modo per evitare scempiaggini sta nell’uso della ragione per valutare l’utilità di quello che la tecnologia ci propone.
    E’ vero, è LA soluzione.
    Purtroppo, chi crea e commercializza le tante inutilità ha l’appoggio dei mezzi per condizionare il pensiero (di chi si fa infinocchiare, sono tanti) e “costringere” all’acquisto. Se un non ha la capacità di discernere ciò che è inutile, figuriamoci se capisce dove sono i limiti…

    Ciao.

    Mario

  31. anarcadia ha detto:

    Conosco gente che sputtana i soldi in cose inutili tipo il navigatore satellitare per poi non uscire che raramente dalla città (se non addirittura dal quartiere) dove abita.

    Ovviamente concordo in toto con Lilith.

  32. wilcoyote ha detto:

    Però, Cara, al di là della soggettività della valutazione, la tua parrucchiera non usa discernimento: non capisce che il modello precedente di cellulare probabilmente risponde perfettamente alle sue reali esigenze, e non le serve quello più recente.
    …io ho un modello di almeno un lustro fa, e finché non schianta me lo tengo!

    Ciao!

  33. wilcoyote ha detto:

    Che precisione, Anacardia! 😀
    Vedo anch’io in azienda impieghi assurdi dei navigatori… o tempora, o mores!

  34. anarcadia ha detto:

    Beh, Wil, non mi dici niente della famiglia? Dammi un pò di soddisfazione, e che diamine! 😀

  35. Caracolita ha detto:

    Ah! Siiii!!! Io l’ho vista, è bellissima la famiglia!! Grazie, Anarcadia!!!

  36. wilcoyote ha detto:

    Anacardia, SCUSA! …mi sono lasciato distrarre dai tuoi (e di Viator) pensieri elevati! 😀

    Bellissima! …peccato che il mio avatar è una mia foto!
    LA FAMIGLIA!
    …proverò a fare qualcosa del genere anch’io.

    Grazie!

    Ciao.

  37. albatros900 ha detto:

    @ anarcadia: speravo di avere accesso anche io alla “famiglia”… 😦
    beh, in quella di wil ci sarò certamente!

  38. anarcadia ha detto:

    @Wil, se ti servono i codici dimmi solo come inviarteli…qui non posso metterteli, perchè sennò si attiva l’HTML…

  39. anarcadia ha detto:

    @Albatro, ti ho risposto da me!

  40. albatros900 ha detto:

    @ anarcadia: letto e risposto, grazie!
    ciao wil!

  41. wilcoyote ha detto:

    Su, ragazzi! Un po’ alla volta ci sistemeremo tutti… Certo che qui ci sarebbe più gente da linkare (Martina, parlo anche di te! ^___^).

    @Anarcadia: nel caso ci sono sempre i messaggi privati (in quella sede ti darò la mia e-mail personale, qui evito per non diventare vittima di spam!).
    …come sistemista magari potrei sforzarmi e fare da solo. Ma soprattutto sono pigro! 😀

    Ciao

  42. lilith979 ha detto:

    Mah, io non teorizzo una specie di “comunismo di guerra” in cui tutti vanno in giro con le stesse “divise”addosso ed ognuno abbia solo il necessario per tirare avanti, tanto è vero che oltre all’utilità pratica degli strumenti ne ho riconosciuta una ludica.
    Ad esempio io, che sono una donna, a volte non riesco a resistere a quel maglioncino verde bottiglia e, pur avendone altri 4 nell’armadio, lo compro (se ho 9,90€). Con ciò credo di aver dato un contentino alla mia natura femminile e non di essermi assoggettata al capitalismo!
    Ma non credo di poter dare la colpa esclusivamente ai media se io riconosco il confine tra inutile e assurdo…secondo me è anche un pò questione di cervello.
    C’è chi ce l’ha – come tutti i presenti mi pare- e chi mi da l’impressione che non potrebbe farlo funzionare naenche se volesse!
    Cosa ne pensate?

  43. anarcadia ha detto:

    Lilith, m’hai ricordato il discorso di Rolando su sua figlia, ricordi?

    (io: ma Rolando, perchè di queste cose esistenziali ne parli con me e non con tua figlia? e lui: perchè “c’è chi ce l’ha e chi non ce l’ha…tu ce l’hai, mia figlia, purtroppo, no)

  44. lilith979 ha detto:

    Hai ragione, e anche Rolando penso.
    Allora mi vien da pensare che sia impossibile ragionare con certa gente, e che tutto quello che devo fare è rinchiudermi nel mio giardino con le cose – e persone- che amo. E il resto bruci.
    Sono riflessioni a getto continuo, non me ne vogliate se cado in contraddizione.
    E’ anche una brutta giornata.

  45. wilcoyote ha detto:

    Lilith, anch’io sono per la non-uniformità! Anche per gli aspetti ludici della vita. Questo non vuol dire vendersi al consumismo. Proprio come fai tu con i tuoi maglioni!
    Certo che è il cervello ad aiutarti a capire i confini (ed eventualmente a superarli, ma consapevolmente).
    Ottimisticamente, al contrario del vostro Rolando, penso che il cervello ce l’abbiano tutti. Mancano magari alcune istruzioni per l’uso.
    Sostituite dai consigli per gli acquisti.

    Ciao!

  46. wilcoyote ha detto:

    …è proprio una brutta giornata, Lilith!
    Vedrò di scrivere un post umoristico la prossima volta.

    …ma si accettano barzellette anche in questa sede! 😀

  47. Caracolita ha detto:

    Io non le so raccontare, mi spiace!

    @Lilith: da donna ti capisco benissimo, pensa che ho una tessera fedeltà in una specie di profumeria, ogni volta mi faccio abbindolare perchè sembra che ti tirino dietro i prodotti da quanto sono convenienti…morale della favola: ne ho a bizzeffe, uno per ogni circosanza e per ogni profumazione, va bè, però non spendo quasi nulla e come dici tu lo considero ‘un contentino alla mia natura femminile’!! Qualche volta ci può stare!

  48. Caracolita ha detto:

    Eh, ma li uso tutti…non è che non mi servano!
    E’ che voi uomini ignorate quanti tipi di prodotti diversi possano essere usati per esser belli!!! Per voi esiste solo il bagnoschiuma e il dentifricio!

  49. anarcadia ha detto:

    Cos’è il bagnoschiuma?

  50. albatros900 ha detto:

    @ lilith: come sempre wil mi precede esprimendo perfettamente il mio punto di vista!anche io quando sto giu di corda (ma anche se sto su!) e ho qualche euro in piu, mi compro cd o libri, o nella migliore delle ipotesi faccio una gita!spesso mi basta la mia fantasia per “evadere” da cio che mi stressa, ma come dici giustamente tu (e altri), l’importante e’ avere il discernimento per fermarsi un po prima del superfluo, o quantomeno, non troppo oltre! e, anche, fare in modo che quel “superfluo” sia il nostro io a dettarcelo, e non la moda (in senso ampio).
    quanto ai profumi, di cui parla caracolita…beh, i profumi delle donne sono una delle cose belle della vita…quindi…una spesa giusta!!

  51. Caracolita ha detto:

    Bravo Albatros!!! Ben detto!!!

  52. anarcadia ha detto:

    “Io tanto posso smettere quando voglio…”

    Dov’è che l’ho già sentita? :DD

  53. Caracolita ha detto:

    UFF! E’ che, secondo me, mettono in alcuni prodotti della particolari essenze che danno dipendenza…

  54. lilith979 ha detto:

    E’ che è un dilemma conciliare i propri principi con le pratiche di vita quotidiane.
    Ma basta, non voglio dar l’impressione di essere giù perchè non mi sono potuta comprare il maglione 😉

  55. anarcadia ha detto:

    @Lilith,
    riuscire a farlo è la chiave della libertà 😀

  56. lilith979 ha detto:

    La chiave della libertà non so, ma sicuramente quella della pace con sè stessi sì. E’ un balsamo per la propria autostima – la quale è messa alla prova in modo inversamente proporzionale a quanto segui i tuoi principi.
    Si è capito qualcosa?

  57. anarcadia ha detto:

    Sì: che la risposta è dentro di te, ma è sbagliata… :DD

  58. Caracolita ha detto:

    In un mondo di uomini perfetti i propri principi coincidono perfettamente con le pratiche di vita quotidiana…Fatto sta che siamo umani ed è bello così. L’importante è la tendenza, cioè sapere a cosa io voglio tendere. Ed aver la consapevolezza di questo e dei propri limiti fa stare in pace ed è la chiave della libertà. La rigidità mi ha sempre spaventata.

  59. anarcadia ha detto:

    “La rigidità mi ha sempre spaventata.”

    Sono commosso. Un attimo: non è che sei della categoria “nonosare”?!? :DD

  60. Caracolita ha detto:

    Uno di questi giorni devo andare a comprare un abaco…perchè nel pallottoliere che avevo non ci sta più nulla! 🙂

  61. wilcoyote ha detto:

    Mi assento un paio d’ore e guarda che macello! :DD

    Butto qualche commento a caso.
    Ovviamente, non è comprando il maglione da 9.90 o un profumo che si infrangono principi di “minimo consumismo”. Certo, il non-assolutamente-consumista (per quanto possa esistere e vivere nel mondo contemporaneo) si lava con sapone da bucato (la battuta “cos’è il bagnoschiuma?” in fondo ha un senso: il sapone di Marsiglia risponde alle esigenze di pulizia, in fondo), riutilizza i vestiti che gli possono regalare parenti e conoscenti o li compra usati, comunque evitando di spendere più del valore dell’oggetto. Non acquista libri o altro materiale che può trovare in biblioteca. Ecc. ecc.
    Non credo che neppure il mitico Anacardia sia a questi livelli.
    Come ha detto Lilith, in “famiglia” sappiamo usare tutti il cervello e non renderci infelici per false esigenze non soddisfatte (vero, ragazze?).

    Anacardia, Cara: cos’è la “categoria nonosare”?

    Un abaco? Ricordo che ai tempi del liceo volevo un regolo calcolatore, obsoleto dall’introduzione delle calcolatrici tascabili…

    Ciao, buona serata!

    Mario

  62. Kamikazeboy ha detto:

    sono capitato su questo blog da pochi minuti e mi ritrovo subito a metterlo nella listadei preferiti! Complimenti!
    Riguardo il post, tranquilli! Dice che è stato è stata emanata una nuova legge che, in pratica, i bulli devono andare a scuola picchiti già dai genitori, sicchè…(questa l’ho rubata a Gene Gnocchi..)

    Ciao

  63. wilcoyote ha detto:

    Grazie, Kamikazeboy! Ah, be’, allora se c’è già la legge giusta siamo a posto! (grande Gene) ;D
    Un tempo i bambini malmenati a casa avevano una certa probabilità di diventare i futuri bulli. Adesso lo diventano quelli cui è consentito tutto.
    Ma un po’ di misura, no?
    In realtà, il problema è molto più complesso, ma a volte qualche sana battuta ed una risata aiutano!

    Ciao!

    Mario

  64. anarcadia ha detto:

    Mario, tu non ci crederai, ma chiedi a Lilith: io mi lavo col sapone di marsiglia e lo uso anche come schiuma da barba. Anche per una questione di inquinamento.

  65. wilcoyote ha detto:

    Non stento a crederti! (ho scritto “mitico” mica come presa per il culo!).
    Anche come schiuma da barba?
    …mi fai sentire un mollaccione: uso una saponetta e la schiuma Palmolive.
    A parte la rasatura, il sapone di Marsiglia è ottimo, in effetti.
    …dài, però dimmi che hai qualche libro e/o disco di tua proprietà! 😀

    Sorprendente!

    Ciao

    Mario

  66. anarcadia ha detto:

    Certamente e senza pentimento alcuno, perchè nonostante tra me ed il mio coinquilino si attui un comunismo pressochè integrale, sono favorevole alla proprietà privata fuorchè quella dei mezzi di produzione, poichè i mezzi di produzione determinano il mondo in cui tutti viviamo e questa determinazione non può essere in mano al capitalista (i risultati li vediamo).

    Ciao!

  67. intrattabile ha detto:

    “la rigidita’ mi ha sempre spaventata”.
    per fortuna che alla mia donna la mia rigidita’ non la spaventa

  68. wilcoyote ha detto:

    @Anarcadia: posizione completamente condivisa! …vorrà dire che inizierò a lavarmi con il Marsiglia (ma la barba, no, ho la pelle troppo sensibile!) ;D

    @intra: è un piacere averti qui, in forma (e intrattabilità) smagliante.
    …sono curioso di leggere eventuali commenti ;D

    Ciao!

    Mario

  69. anarcadia ha detto:

    La mia pelle, è selvatica quanto il padrone, ahah!

  70. lilith979 ha detto:

    Malgrado tutto, ignoravo che Anarcadia si lavasse col sapone di Marsiglia: comunque bravo!
    Io non credo più che tra i prodotti ci siano sostanziali differenze (a parte l’apparenza- cioè il packaging) e quindi compro i prodotti seguendo come criterio primo, il prezzo, e secondo il colore che mi attrae di più.
    Secondo voi è possibile che uno shampoo contenga foglie di pesco e mallo di noce?

  71. Caracolita ha detto:

    Io seguo esattamente lo stesso criterio di Lilith nella scelta del prodotto, però ci aggiungo anche il profumo, meglio se alla vaniglia o robe del genere.
    Ora farò una ricerca, ma se non sbaglio (è una cosa che ho cercato tempo fa) l’inquinamento dei vari prodotti, compreso il sapone di marsiglia è pressochè identico, a meno che non parliamo di quelli che ci spacciano per ‘prodotti biodegradabili’, che in realtà sono una cosa farlocca, perchè lo sono in misura irrisoria.
    La vera soluzione sarebbe non lavarsi troppo…ma si incapperebbe in un altro genere di inquinamento atmosferico.
    Comunque se le cose dovessero andare secondo i miei desideri tra qualche tempo potrei darvi delle dritte migliori perchè vorrei concorrere per il Master in Scienza e tecnologia cosmetiche!

  72. alebenfenati ha detto:

    L’ottava legge di Newton prevede che tutto si possa lavare col sapone di Marsiglia, quanto al resto…meglio mallo e foglie nello shampoo che noci e pesche in testa. Ciao sono solo passata per un salutino a wil…

  73. lilith979 ha detto:

    Cara, io accarezzo il sogno di farmelo da sola, il sapone, come in fight club (quelli sì che erano degli alternativi!!)e come la tipica nonna calabrese..

  74. anarcadia ha detto:

    Lilith, sarei curioso di sapere se la tua gatta potrebbe mai essere integrata nel processo produttivo delle tue ipotetiche saponette artigianali, ahahah!

  75. wilcoyote ha detto:

    Grazie, Ale per il salutino. E per la battuta fulminante! 😀

    Lo shampoo al mallo & Co: be’, se preparano un pastone omogeneizzato con i suddetti ingredienti e ne mettono una goccia infinitesima in ogni boccetta sono a posto con la coscienza (cioè, nel prodotto c’è davvero quello che dicono). Che cambi qualcosa per chi lo usa è un altro discorso…

    Come diceva l’amico don Sandro: “Al supermercato prendo sempre il prodotto migliore”. “E qual è?”, chiedevo io. “Quello che costa meno”, la perentoria risposta.
    …anche in questo la famiglia concorda, a quanto pare.

    I profumi dovrebbero essere diluizioni di essenze, la cui estrazione non è granché inquinante, quindi, Cara, vai tranquilla di vaniglia.
    …un profumo che, se non usato in quantità industriali (tipo Arbre Magique), mi piace molto.

    Aspettiamo il Master… 😀

    Intanto, sotto con il Marsiglia!

    Ciao

    Mario

  76. lilith979 ha detto:

    Veramente pensavo più ai cadaveri dei miei amici per estrarre il grasso necessario alla produzione del sapone….

  77. Caracolita ha detto:

    E ovviamente i prodotti di Lilith non saranno testati su animali….bensì direttamente sull’uomo, specie se dalla pelle incontaminata lavata esclusivamente con sapone di marsiglia!

  78. lilith979 ha detto:

    ahahah 😉
    Mi spiace un pò per Wil che contaminiamo un post così serio con sti discorsi….
    Personalmente mi ritiro (per ora…)
    Ciao a tutti!

  79. wilcoyote ha detto:

    @Lilith & Anacardia: la gatta no! Presumo che servano grasso (non necessariamente felino) e soda… ma credo che il risultato non profumi di Marsiglia!
    Si possono usare grassi vegetali, come l’olio d’oliva…

  80. Caracolita ha detto:

    Si, perdonaci Wil…ogni tanto divaghiamo! Hai una parentela discola!!!

  81. wilcoyote ha detto:

    Tranquille/i, avete detto tutti quanti cose molto significative, questi discorsi sono specie di corollari… 😀

    Ciao!

  82. Caracolita ha detto:

    Sai che odore poi, con l’olio di oliva!

  83. albatros900 ha detto:

    mario, con tutti sti dibattiti stai cominciando a fare concorrenza a radio radicale!difficile commentare tutti…vediamo:
    @ lilith: hai visto “profumo” vero?!(in caso positivo, ottima scelta)
    @ cara: ti piacciono i profumi, ti piace la vaniglia…molto bene!
    @mario: complimenti per come riesci a catalizzare l’attenzione delle folle (occhio, eh!?!?!). a te un abbraccio fraterno.
    @ anarcadia: condivido il tuo punto di vista (comune, peraltro, alla “famigghia”)
    @intra: battuta arguta!
    @ tutti gli altri: siete forti, eh! sto blog e’ un ricettacolo di teste pensanti…
    saluti a todos

  84. wilcoyote ha detto:

    @Cara: avevo provato il sapone di Aleppo, in effetti è meglio il Marsiglia, almeno alla fine non olezzi come una bottiglia di olio andato a male! 😀
    …con la tua vaniglia hai fatto colpo su Albatros! :DDD

    @Albatros: Radio Radicale? Be’, almeno qui il dibattito ha sempre quel fondo di ragione e di indipendenza che allarga il cuore!
    Un abbraccio anche a te!

    Ciao!

    Mario

  85. Caracolita ha detto:

    Uh, che bello!! Qualcuno apprezza!Quando esco con gli amici ed entro nella macchina di Volf, lui mi accoglie sempre con un ‘Ah, ecco! E’ arrivato il budino!’ 🙂

  86. wilcoyote ha detto:

    LOL! …proverò a dirlo anch’io se mi capita. Riferirò di eventuali lividi 😀

    A me piacciono i profumi dolci (usati cum grano salis), come il cocco e la vaniglia… l’espressione latina dedicata ad Anarcadia…

    Ciao.

  87. albatros900 ha detto:

    @ wil: si infatti l’esempio di radio radicale non era calzante, mi sta pure sulle palle! ma era per significare l’ampiezza del dibattito che susciti.
    @ cara: io sulla macchina di uno che si chiama Volf, manco ci salirei…fosse mai che ti ritrovi in qualche lager tedesco!!ih ih ih
    comunque una donna con la vaniglia addosso mi fa “sbroccare”…!

  88. anarcadia ha detto:

    Chissà com’è l’albatros in umido..

  89. albatros900 ha detto:

    sì, mi capita di piangere talvolta!
    😉
    saluti anarchy!

  90. Caracolita ha detto:

    Finora hanno cercato di farmi credere che agli uomini non piacciano i profumi dolci…per fortuna non tutti son così!!!

  91. wilcoyote ha detto:

    Anarcadia, far fuori un albatro porta sfiga! Come nella Ballata del Vecchio Marinaio, di Coleridge (del quale il nostro amico ha parlato QUI).
    …questa tua curiosità gastronomica non sarà gelosia? ;DDD

    Ciao a tutti!

    Mario

  92. Caracolita ha detto:

    Anarcadia in realtà è uno chef francese e sperimenta sempre nuovi piatti! 🙂

  93. OldTimeSoul ha detto:

    la vaniglia è un profumo buonissimo1!! io lo metto addosso praticamente sempre..anche se sto cercando variazioni, anche il cocco e la rosa sono moolto gradevoli… ma che brava intelligentona, me lo dico da sola! =_=’
    ne ho trovato uno alla pera che se lo faccio annusare a mia mamma mi dice anche la marca delle pere! hahaha

    Martina

  94. wilcoyote ha detto:

    @Cara: il giorno che propone albatro all’arancia telefono ad Albatros900 per assicurarmi che stia bene! ;D

    @Martina: non ti ho mai detto che mi piacciono tantissimo i tuoi profumi? Ma sì, dài… no? sono così poco espansivo? ^__^
    Alla pera, però… non l’ho ancora notato.
    Grande la mamma che riconosce la marca di pere :DDD
    Un bacione!

    Ciao!

    Mario

  95. anarcadia ha detto:

    @Mario & Cara,
    ovvio che sia per pura sperimentazione culinaria!! è_é’

    … >___>’

  96. anarcadia ha detto:

    @Mario & Cara,
    ovvio che sia per pura sperimentazione culinaria!! è_é’

    … >___>’

  97. OldTimeSoul ha detto:

    @Mario: ma grazie!!!! sono felice che ti piacciano i miei profumi!!! aqnche se devo ammettere che a volte quando proviamo con la band ho paura di prendermi della “torta” dagli altri! 😀
    ma sai che ne ho scordato uno importantissimo che adoro?!?!?!
    LA VIOLETTA!!!!!!! solo che l’ho finito e faccio fatica a ritrovarlo! =(
    buona giornata (lavorativa purtroppo!)

    1 bacione!!!!!
    Martina

  98. OldTimeSoul ha detto:

    @Mario: ma grazie!!!! sono felice che ti piacciano i miei profumi!!! aqnche se devo ammettere che a volte quando proviamo con la band ho paura di prendermi della “torta” dagli altri! 😀
    ma sai che ne ho scordato uno importantissimo che adoro?!?!?!
    LA VIOLETTA!!!!!!! solo che l’ho finito e faccio fatica a ritrovarlo! =(
    buona giornata (lavorativa purtroppo!)

    1 bacione!!!!!
    Martina

  99. Caracolita ha detto:

    Secondo me è più buono l’albatros alla vaniglia!

  100. Operaalnero ha detto:

    Buongiorno a voi…vengo a porgere un saluto all’amico Wil e a dedicare una famosa canzone al caro Anarcadia, lui sa cos’è, lui sa perchè, lui sa com’è…

    Casalingo:
    Se sei casalingo ami il fuoco del fornello come me
    Ti alzi e poi ti svegli con il granchio nel cervello come me e vedi che la notte e sua sorella
    Sono come me

    Noi non siamo umani e tu lo sai
    Stare in casa e’ qualcosa di spettacolare

    Uno scarafaggio si nasconde e guarda come me
    Gente che ti aiuta a fare il nodo al cappio come me
    Ma tu che sei prudente tieni in tasca le forbici nuove
    [Bugo]

  101. Operaalnero ha detto:

    Buongiorno a voi…vengo a porgere un saluto all’amico Wil e a dedicare una famosa canzone al caro Anarcadia, lui sa cos’è, lui sa perchè, lui sa com’è…

    Casalingo:
    Se sei casalingo ami il fuoco del fornello come me
    Ti alzi e poi ti svegli con il granchio nel cervello come me e vedi che la notte e sua sorella
    Sono come me

    Noi non siamo umani e tu lo sai
    Stare in casa e’ qualcosa di spettacolare

    Uno scarafaggio si nasconde e guarda come me
    Gente che ti aiuta a fare il nodo al cappio come me
    Ma tu che sei prudente tieni in tasca le forbici nuove
    [Bugo]

  102. wilcoyote ha detto:

    …scusate, stavo bestemm… lavorando su alcune stampanti (che Dio le stramaledica!).

    Opera, grazie per il passaggio… ma voglio più dettagli! 😀

    Cara: detta così, le frase ha valenze ambigue! ;D

    Martina, ovviamente sapevo della violetta (come te, apprezzo quel gusto nel gelato!) 😀
    …ma vieni pure alle prove aromatizzata!

    Ciao!

    Mario

  103. wilcoyote ha detto:

    …scusate, stavo bestemm… lavorando su alcune stampanti (che Dio le stramaledica!).

    Opera, grazie per il passaggio… ma voglio più dettagli! 😀

    Cara: detta così, le frase ha valenze ambigue! ;D

    Martina, ovviamente sapevo della violetta (come te, apprezzo quel gusto nel gelato!) 😀
    …ma vieni pure alle prove aromatizzata!

    Ciao!

    Mario

  104. alebenfenati ha detto:

    sto blog è1 spasso wil! che famiglia invidiabile! sto ancora cercando la deviazione dal multimediale ai saponi/odori e appropò di profumi: 1graziosa signorina entra in profumeria x comprare Calix (lo uso io!) e albatros alla vaniglia. Al momento di pagare tira fuori 1carta da 100 nuova di zecca. Il commesso la guarda bene e le fa “mi scusi signorina ma questa banconota è falsa!” e la ragazza arrossendo “ma…allora… quel lurido bastardo m’ha violentata!!!”

  105. Caracolita ha detto:

    Scusate…oggi forse ho scordato di collegare tutti i fili…perchè
    1)non mi sono accorta di aver fatto commenti ambigui, Wil.
    2) Opera è ermetico…ma forse questa non è una novità
    3) Ale…non ho colto bene…
    Uff! Ora cerco di riconnettermi!

  106. Caracolita ha detto:

    Scusate…oggi forse ho scordato di collegare tutti i fili…perchè
    1)non mi sono accorta di aver fatto commenti ambigui, Wil.
    2) Opera è ermetico…ma forse questa non è una novità
    3) Ale…non ho colto bene…
    Uff! Ora cerco di riconnettermi!

  107. wilcoyote ha detto:

    @Ale: ecco la traccia: multimediale -> uso improprio -> utilità dei gadgets tecnologici -> spese inutili -> profumi (in sintesi)!
    Sì, la famiglia è una banda di pazzi, tutti estremamente intelligenti (e pure colti). Ed una fonte di sorrisi ad illuminare le giornate! 😀
    (ma anche il tuo contributo fa parte della serie).

    @Cara: scusa, di solito sono altri loschi figuri che ti fanno questo genere di battute! Pensavo all’albatros alla vaniglia: da discutibile pietanza a… all’incontro ravvicinato di Albatros (il “nostro”) con una ragazza profumata alla vaniglia ;DDD
    Un alchimista è ermetico credo per deontologia professionale!
    Nella barza di Ale la graziosa signorina probabilmente ha accettato 100 euro in cambio di prestazioni sessuali. Scoprendo che il denaro è falso viene meno la sua parte di “consenso” alle prestazioni…

    Ciao!

    Mario

  108. wilcoyote ha detto:

    @Ale: ecco la traccia: multimediale -> uso improprio -> utilità dei gadgets tecnologici -> spese inutili -> profumi (in sintesi)!
    Sì, la famiglia è una banda di pazzi, tutti estremamente intelligenti (e pure colti). Ed una fonte di sorrisi ad illuminare le giornate! 😀
    (ma anche il tuo contributo fa parte della serie).

    @Cara: scusa, di solito sono altri loschi figuri che ti fanno questo genere di battute! Pensavo all’albatros alla vaniglia: da discutibile pietanza a… all’incontro ravvicinato di Albatros (il “nostro”) con una ragazza profumata alla vaniglia ;DDD
    Un alchimista è ermetico credo per deontologia professionale!
    Nella barza di Ale la graziosa signorina probabilmente ha accettato 100 euro in cambio di prestazioni sessuali. Scoprendo che il denaro è falso viene meno la sua parte di “consenso” alle prestazioni…

    Ciao!

    Mario

  109. Caracolita ha detto:

    Ora mi son riconnessa al mondo!!
    Si, Wil, ti stai lasciando contagiare dallo stile dei ‘loschi figuri’… 🙂

  110. Caracolita ha detto:

    Ora mi son riconnessa al mondo!!
    Si, Wil, ti stai lasciando contagiare dallo stile dei ‘loschi figuri’… 🙂

  111. wilcoyote ha detto:

    Accidenti, Cara! Ne devo uscire, allora, ho una personalità da mantenere viva! 😀

    Ciao!

  112. wilcoyote ha detto:

    Accidenti, Cara! Ne devo uscire, allora, ho una personalità da mantenere viva! 😀

    Ciao!

  113. albatros900 ha detto:

    cavolo, era da tanto che non mi facevo tante risate via blog! e dato lo stress lavorativo di questo periodo, devo ringraziarvi tutti/e, dal cuore.
    @ wil: se non scrivi presto un nuovo post, raggiungerai il record mondiale di commenti! sei sempre grande, amico!
    @ cara: ma la vaniglia la intendi addosso a me, o estratta da me!?
    @ anarcadia: quanto alle sperimentazioni culinarie, dubito potrai superare le abilità di wil…di cui ha scritto nel passato un post favoloso, che consiglio di andare a ricercare in questo stesso blog. comunque ha ragione mario: se si uccide albatros, so’…cazzi!ma se e’ per una giusta causa, sono disposto al sacrificio!! 😉

  114. albatros900 ha detto:

    cavolo, era da tanto che non mi facevo tante risate via blog! e dato lo stress lavorativo di questo periodo, devo ringraziarvi tutti/e, dal cuore.
    @ wil: se non scrivi presto un nuovo post, raggiungerai il record mondiale di commenti! sei sempre grande, amico!
    @ cara: ma la vaniglia la intendi addosso a me, o estratta da me!?
    @ anarcadia: quanto alle sperimentazioni culinarie, dubito potrai superare le abilità di wil…di cui ha scritto nel passato un post favoloso, che consiglio di andare a ricercare in questo stesso blog. comunque ha ragione mario: se si uccide albatros, so’…cazzi!ma se e’ per una giusta causa, sono disposto al sacrificio!! 😉

  115. wilcoyote ha detto:

    Albatros, difficile che esistano cause tanto giuste per immolarsi! Il solito inguaribile romantico! 😀
    Vedrò di scrivere un nuovo post. Ultimamente per casini vari riesco giusto a rispondere ai commenti! (che stanno diventando davvero divertenti). Anarcadia ha un post che sta puntando ai mille commenti, se non sbaglio…
    Vaniglia estratta da te? Sei proprio un ragazzo… dolce!

    Ciao, un abbraccio!

    Mario

  116. wilcoyote ha detto:

    Albatros, difficile che esistano cause tanto giuste per immolarsi! Il solito inguaribile romantico! 😀
    Vedrò di scrivere un nuovo post. Ultimamente per casini vari riesco giusto a rispondere ai commenti! (che stanno diventando davvero divertenti). Anarcadia ha un post che sta puntando ai mille commenti, se non sbaglio…
    Vaniglia estratta da te? Sei proprio un ragazzo… dolce!

    Ciao, un abbraccio!

    Mario

  117. anarcadia ha detto:

    @Albatros, se la vaniglia te la autoproduci decade ogni proposito di (tua) estinzione, eheh! 😀

  118. albatros900 ha detto:

    @ anarcadia: ma io avevo capito che per l’estrazione ci pensava Cara. tu devi occuparti della soppressione del pennuto! 😉

  119. wilcoyote ha detto:

    LOL! Grande Albatros, hai lasciato Anarcadia senza parole.
    La soppressione dei pennuti, specie nello stile campagnolo, non è un’esperienza esaltante (in genere gli si tira il collo)… 😀

    Ciao!

  120. wilcoyote ha detto:

    LOL! Grande Albatros, hai lasciato Anarcadia senza parole.
    La soppressione dei pennuti, specie nello stile campagnolo, non è un’esperienza esaltante (in genere gli si tira il collo)… 😀

    Ciao!

  121. anarcadia ha detto:

    @Wil, è che non posso nè uscire dall’ambito scherzoso, nè dare troppa soddisfazione alla donzella, ecco tutto… >__>’

  122. anarcadia ha detto:

    @Wil, è che non posso nè uscire dall’ambito scherzoso, nè dare troppa soddisfazione alla donzella, ecco tutto… >__>’

  123. Caracolita ha detto:

    Uff!!! Gli uomini si fermano sempre sul più bello!! 🙂

  124. anarcadia ha detto:

    Appunto… -___-”

    (…cheffatica…) 😀

  125. anarcadia ha detto:

    Appunto… -___-”

    (…cheffatica…) 😀

  126. wilcoyote ha detto:

    Be’, io mi sono fermato perché ho chiuso bottega (l’ufficio). 😀

    Riposate i vostri stanchi neuroni.
    Alla prossima.

    Ciao!

    Mario

  127. wilcoyote ha detto:

    Be’, io mi sono fermato perché ho chiuso bottega (l’ufficio). 😀

    Riposate i vostri stanchi neuroni.
    Alla prossima.

    Ciao!

    Mario

  128. albatros900 ha detto:

    “Uff!!! Gli uomini si fermano sempre sul più bello!! :)”…
    …anarcadia, che hai combinato!? 🙂

  129. albatros900 ha detto:

    “Uff!!! Gli uomini si fermano sempre sul più bello!! :)”…
    …anarcadia, che hai combinato!? 🙂

  130. arieteazzurro ha detto:

    ehm scusate l intromissione….
    wilcoyote in merito al gatto di schroedinger da te citato nel blog di riuriuchiu….
    sono riuscito a fargli una foto
    aahahahahahaha
    eccolo qua in tutto il suo splendore da perfetto micio pantofolaio 🙂

  131. arieteazzurro ha detto:

    ehm scusate l intromissione….
    wilcoyote in merito al gatto di schroedinger da te citato nel blog di riuriuchiu….
    sono riuscito a fargli una foto
    aahahahahahaha
    eccolo qua in tutto il suo splendore da perfetto micio pantofolaio 🙂

  132. Caracolita ha detto:

    Ma la Corona non si può bere…è orribile!!! 🙂

  133. wilcoyote ha detto:

    GRANDISSIMO, Arieteazzurro! 😀
    Il vero gatto di Schroedinger!
    …sai, per immaginare certi concetti di fisica moderna di Corona c’è da berne a litri! ;D

    Davvero, Cara, è così cattiva? Da anni evito gli alcolici (problemi di stomaco), non la ricordavo così male… mi sa che mi sto perdendo qualcosa!

    Ciao!

    Mario

  134. wilcoyote ha detto:

    GRANDISSIMO, Arieteazzurro! 😀
    Il vero gatto di Schroedinger!
    …sai, per immaginare certi concetti di fisica moderna di Corona c’è da berne a litri! ;D

    Davvero, Cara, è così cattiva? Da anni evito gli alcolici (problemi di stomaco), non la ricordavo così male… mi sa che mi sto perdendo qualcosa!

    Ciao!

    Mario

  135. arieteazzurro ha detto:

    D’accordissimo con te caracolita
    quando penso a una birra …penso a tutto meno che alla corona :O)

    meglio una tennent …o una doppio malto
    🙂
    ma si sa…i gatti so animali strani 😛

  136. arieteazzurro ha detto:

    D’accordissimo con te caracolita
    quando penso a una birra …penso a tutto meno che alla corona :O)

    meglio una tennent …o una doppio malto
    🙂
    ma si sa…i gatti so animali strani 😛

  137. anarcadia ha detto:

    Che paura, la Corona…

  138. Caracolita ha detto:

    Arieteazzurro, mi sa che abbiamo gli stessi gusti in fatto di birra!!!
    …Wil, la Corona è acqua colorata…

  139. Caracolita ha detto:

    Arieteazzurro, mi sa che abbiamo gli stessi gusti in fatto di birra!!!
    …Wil, la Corona è acqua colorata…

  140. wilcoyote ha detto:

    Come molte birre americane, anche la Corona (messicana) è leggerissima…
    A me l’alcol attorciglia le budella, perciò faccio a meno sia della Corona che delle sue sorelle e cugine più potenti… in genere mi limito ad assaggiare le birre (in qualità di raffinato gastronomo), proprio come per i vini.
    Ma berle/i è un altro discorso.
    Preferisco le chiare, fresche, dolci acque (ma va bene anche Laura… ovviamente dipende da quale ^___^).

    Ciao!

    Mario

  141. wilcoyote ha detto:

    Come molte birre americane, anche la Corona (messicana) è leggerissima…
    A me l’alcol attorciglia le budella, perciò faccio a meno sia della Corona che delle sue sorelle e cugine più potenti… in genere mi limito ad assaggiare le birre (in qualità di raffinato gastronomo), proprio come per i vini.
    Ma berle/i è un altro discorso.
    Preferisco le chiare, fresche, dolci acque (ma va bene anche Laura… ovviamente dipende da quale ^___^).

    Ciao!

    Mario

  142. anarcadia ha detto:

    Il SanGiovese resta imbattuto, comunque.

  143. wilcoyote ha detto:

    …da buon oltrepadano sostengo il Bonarda, il Cortese, il Barbera…

  144. arieteazzurro ha detto:

    uhm….LAMBRUSCO AMABILE sempre e comunque 🙂

    caracolita pare di si 🙂

    anche se (e qui qualcuno storcerà il naso)
    in fatto di bevande …l unica droga che ho è
    l’estathè al limone….minimo 3 litri al giorno…..gli altri thè freddo sono penosi e l’estathè alla pesca troppo zuccherato 🙂

  145. arieteazzurro ha detto:

    uhm….LAMBRUSCO AMABILE sempre e comunque 🙂

    caracolita pare di si 🙂

    anche se (e qui qualcuno storcerà il naso)
    in fatto di bevande …l unica droga che ho è
    l’estathè al limone….minimo 3 litri al giorno…..gli altri thè freddo sono penosi e l’estathè alla pesca troppo zuccherato 🙂

  146. wilcoyote ha detto:

    …be’, da buon “analcolico” concordo con te, arieteazzurro, sull’Estatè!

    😀

    Ciao!

  147. wilcoyote ha detto:

    …be’, da buon “analcolico” concordo con te, arieteazzurro, sull’Estatè!

    😀

    Ciao!

  148. anarcadia ha detto:

    Urca, mi spiace che siate astèmii. Com’è successo? Beh, in ogni caso condoglianze… :DD

  149. wilcoyote ha detto:

    Spiritoso! …ma credo che valga per me, Arieteazzurro dubito si astenga dagli alcolici! 😀

    In effetti sono il figlio degenere di una terra ricca di vini (e di una famiglia di estimatori… ma mio fratello compensa abbondantemente le mie carenze!).
    :DD

    Ciao!

  150. wilcoyote ha detto:

    Spiritoso! …ma credo che valga per me, Arieteazzurro dubito si astenga dagli alcolici! 😀

    In effetti sono il figlio degenere di una terra ricca di vini (e di una famiglia di estimatori… ma mio fratello compensa abbondantemente le mie carenze!).
    :DD

    Ciao!

  151. anarcadia ha detto:

    Ora mi sono dato una “ripulita”, ma intorno ai vent’anni, nella mia fase “capellona”, ero così “ferrato” in materia che mi ci voleva un mutuo, per riuscire a farmi una sbronza: non mi batteva neanche uno scaricatore di porto sovietico! 😀
    Ora bevo in compagnia senza eccedere, la resistenza mi si è parecchio diminuita ma, nonostante questo, rimango il miglior bevitore del circondario ed ai miei amici li distruggo ogni volta, ahahah!

  152. anarcadia ha detto:

    Ora mi sono dato una “ripulita”, ma intorno ai vent’anni, nella mia fase “capellona”, ero così “ferrato” in materia che mi ci voleva un mutuo, per riuscire a farmi una sbronza: non mi batteva neanche uno scaricatore di porto sovietico! 😀
    Ora bevo in compagnia senza eccedere, la resistenza mi si è parecchio diminuita ma, nonostante questo, rimango il miglior bevitore del circondario ed ai miei amici li distruggo ogni volta, ahahah!

  153. arieteazzurro ha detto:

    ehehehe no non sono astemio…ma in genere bere da solo durante i pasti,non è un abitudine molto allegra…in genere bevo quando c’è qualche uscita a cena fuori o quando sono in compagnia…e taaaaaaaaaaanto,il bello del buon bere oltre al gustarsi qualcosa di buono è la gioia di stare insieme ad amici…….
    per il resto
    estathè al limone e acqua 😛
    buona serata a tutti

  154. arieteazzurro ha detto:

    ehehehe no non sono astemio…ma in genere bere da solo durante i pasti,non è un abitudine molto allegra…in genere bevo quando c’è qualche uscita a cena fuori o quando sono in compagnia…e taaaaaaaaaaanto,il bello del buon bere oltre al gustarsi qualcosa di buono è la gioia di stare insieme ad amici…….
    per il resto
    estathè al limone e acqua 😛
    buona serata a tutti

  155. anarcadia ha detto:

    Buon fine settimana a tutti!

  156. wilcoyote ha detto:

    Anarcadia, se un giorno ci incontreremo… camomilla per tutti! 😀
    Ciao, vecchio scaricatore russo!

    Ariete, w l’estatè (estathè? non so se è la scrittura corretta del marchio, ma detesto scrivere “thé”, anche se è ammesso in italiano…)

    Ciao, buon fine settimana

    Mario

  157. wilcoyote ha detto:

    Anarcadia, se un giorno ci incontreremo… camomilla per tutti! 😀
    Ciao, vecchio scaricatore russo!

    Ariete, w l’estatè (estathè? non so se è la scrittura corretta del marchio, ma detesto scrivere “thé”, anche se è ammesso in italiano…)

    Ciao, buon fine settimana

    Mario

  158. arieteazzurro ha detto:

    beh caro wilcoyote…no,la scrittura corretta del prodotto purtroppo per te è estathè 😦
    posso capire che non ami le parole di derivazione esterofila….ma beh in quanto nome proprio di prodotto…..
    ti è andata male ahahahahaha
    buonanotte buongiorno….
    ora di pranzo 😛 pizzaaaaaaaaaaaaaaa slurppppp

  159. arieteazzurro ha detto:

    beh caro wilcoyote…no,la scrittura corretta del prodotto purtroppo per te è estathè 😦
    posso capire che non ami le parole di derivazione esterofila….ma beh in quanto nome proprio di prodotto…..
    ti è andata male ahahahahaha
    buonanotte buongiorno….
    ora di pranzo 😛 pizzaaaaaaaaaaaaaaa slurppppp

  160. wilcoyote ha detto:

    Ora di pranzo? Alle 2:05? …c’è qualcosa che non va negli orologi di sistema oppure hai degli orari molto originali! 😀
    Sì, temevo che la scrittura fosse quella che dici. Thè è la versione con l’accento sbagliato di “thé”, parola francese per indicare la pianta e la bevanda, che in inglese si dice “tea”. Diciamo che sono contento che una volta tanto il barbarismo non sia inglese… anche se credo molti pensino che la parola lo sia, per la sua somiglianza all’articolo “the”.
    Minchia, sono riuscito a tirar fuori una menata anche da questo… 😀
    …saranno le due fette di panettone al termine del pranzo.

    Ciao!

  161. wilcoyote ha detto:

    Ora di pranzo? Alle 2:05? …c’è qualcosa che non va negli orologi di sistema oppure hai degli orari molto originali! 😀
    Sì, temevo che la scrittura fosse quella che dici. Thè è la versione con l’accento sbagliato di “thé”, parola francese per indicare la pianta e la bevanda, che in inglese si dice “tea”. Diciamo che sono contento che una volta tanto il barbarismo non sia inglese… anche se credo molti pensino che la parola lo sia, per la sua somiglianza all’articolo “the”.
    Minchia, sono riuscito a tirar fuori una menata anche da questo… 😀
    …saranno le due fette di panettone al termine del pranzo.

    Ciao!

  162. arieteazzurro ha detto:

    hahaha colazione verso le 22
    pranzo piu o meno a quell’ora e cena verso le 9 di mattina….il resto della giornata tanti spuntini
    sono SEMPLICEMENTE …MATTO 🙂
    EVVIVA LE MENATEEEEEEE
    CHE TE FREGAAAA :o)
    Eeheheheh io invece non sopporto la versione gallica….troppo snob ….ci vorrebbe un altro cesare e il suo de bello gallico

    siamo troppo fusi…..come siamo arrivati dall estathè a giulio cesare ancora non lo so ahhahaahah
    un sorriso

  163. arieteazzurro ha detto:

    hahaha colazione verso le 22
    pranzo piu o meno a quell’ora e cena verso le 9 di mattina….il resto della giornata tanti spuntini
    sono SEMPLICEMENTE …MATTO 🙂
    EVVIVA LE MENATEEEEEEE
    CHE TE FREGAAAA :o)
    Eeheheheh io invece non sopporto la versione gallica….troppo snob ….ci vorrebbe un altro cesare e il suo de bello gallico

    siamo troppo fusi…..come siamo arrivati dall estathè a giulio cesare ancora non lo so ahhahaahah
    un sorriso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...