25 aprile

Avvertenza

Non è un post-slogan. Sono tante righe, con una sola immagine. Non mi interessa far propaganda, ma esprimere un po’ dei miei pensieri.
Non è un post per "comunisti". E’ per tutti quanti cercano di sopravvivere in questo nostro Bel Paese senza sfruttare i loro simili.

Ci siamo arrivati. Domani, 25 aprile 2008, è il sessantatreesimo anniversario della Liberazione.

Sì, l’anniversario della Liberazione. Poi sarà anche il V-Day di Grillo, la festa di San Marco o la Festa Nazionale della Bandiera delle Isole Fær Øer (secondo Wikipedia). Ma per noi, cittadini italiani del 2008, ricordare quell’evento, culmine di una serie di altri e principio di una nuova epoca, ha, o dovrebbe avere, un’importanza che trascende il didascalico, il puramente retorico.

C’è chi, particolarmente dopo le ultime elezioni politiche, propone l’abolizione di questa ricorrenza, con la scusa che "crea divisione" e chi fa notare che si dovrebbe "andare oltre", superare queste "nostalgie", dopo più di sessant’anni.
A costoro vorrei far notare che negli USA si celebra (e con quanta enfasi!) il 4 luglio, anniversario dell’Indipendenza, dopo quasi due secoli e mezzo.
Altrettanto avviene in Francia, il 14 luglio.

Dunque, che è questa fretta di lasciarsi alle spalle la nostra ricorrenza nazionale?
Forse perché siamo un popolo che se ne sbatte della propria storia? Che, forse, la rinnega? In effetti non si celebra il 1871, l’anno in cui, dopo l’episodio famoso della breccia di Porta Pia, Roma è diventata capitale d’Italia. Sarà per non urtare la sensibilità dei leghisti? Anche l’Unità d’Italia crea divisione?
Meno problemi sembra dare il 4 novembre, anniversario della "vittoria" nella prima guerra mondiale. Vittoria? Mah, forse per chi ci ha in qualche modo guadagnato.
Non sarà per caso che i presunti sconfitti dopo la Liberazione, i fascisti, stanno, pian piano e sotto mentite spoglie, tornando ad occupare ruoli chiave nel governo della Nazione?
I fascisti non sono (solo) i tizi in camicia nera con i loro caratteristici rituali e oggetti-feticcio. Sono (soprattutto) coloro che professano l’impiego di metodi coercitivi per limitare la libertà a favore dei grandi imprenditori (ai giorni nostri si parla di multinazionali, ma il concetto rimane valido).

Perché in fondo è così che è andata. Negli anni in cui nascevano e si sviluppavano i movimenti dei lavoratori, approfittando dello shock (per usare il linguaggio di Naomi Klein nel suo Shock Economy) dopo la tragedia della Grande Guerra i grandi proprietari (terrieri ed industriali) hanno pensato di sfruttare il momento avvalendosi del nascente movimento fascista di Mussolini. Spaventare i lavoratori e approfittare di un Governo debole ha sicuramente portato miglioramenti alle finanze e alla posizione dei padroni.
E la gente non se ne è accorta subito, anche grazie alla manipolazione delle informazioni. Tutti inebriati dalla retorica fascista (allora lo strumento di controllo era quello, ora abbiamo le tv…), solo quando la seconda guerra mondiale si è rivelata una catastrofe c’è stato un massiccio movimento antifascista. Anche chi stava dalla parte della borghesia, soddisfatta della tranquillità sociale imposta a manganellate e brindisi con l’olio di ricino, si è stufato di come andavano le cose ed ha partecipato al movimento della Resistenza.

Il resto è storia di guerra, guerriglia, battaglie, sacrifici e ingiustizie.

Allora, tutto finito? I cattivi sono stati sconfitti ed i buoni hanno ripristinato la giustizia e la libertà? Forse giusto nel 1945…
E’ stata sconfitta la "manovalanza", si sono trovati i capri espiatori, Mussolini è stato giustiziato. Ma chi stava dietro il tronfio apparato fascista è rimasto al suo posto. Chi ha finanziato le squadracce ha mantenuto ovviamente il proprio potere economico. Un po’ alla volta anche i funzionari del regime hanno trovato collocazione nella burocrazia del nuovo Stato italiano (con gran scorno di chi ha partecipato alla Resistenza ed è rimasto disoccupato).

No, la Resistenza non è finita quel 25 aprile. Chi ha interesse a limitare la libertà, controllare il pensiero e ridurre al minimo i diritti dei lavoratori (per aumentare al massimo il profitto) è ancora saldamente al suo posto. Non sarà più il latifondista, sarà forse l’anonimo consiglio di amministrazione di una grande azienda nazionale o multinazionale. E l’ambito di azione sarà ben più esteso del territorio italiano.
Cambiano i metodi e gli strumenti. Alle parate si sostituiscono i reality show. A manganello e olio di ricino una colossale propaganda mediatica. E funziona! accidenti, se funziona!

Temo che ci accorgeremo troppo tardi di quello che si sta preparando ai nostri danni. Per esempio quando riusciranno a privatizzare la sanità (ma sarà più efficiente e moderna… certo!) o la scuola (ovviamente orientata alle attività produttive). Quando saremo costretti ad accettare qualsiasi cosa il datore di lavoro ci imponga grazie alla flessibilità da contorsionista della busta paga.

I fascisti ci sono ancora, i poteri dietro di loro pure. Le armi che stanno usando sono raffinate e subdole. Ad esempio questa propaganda che cerca di confondere le idee su quella Liberazione. Sono loro che creano divisione fra l’impiegato da mille euro al mese che vota a destra e l’operaio da mille euro al mese che vota a sinistra.

Una battaglia già l’abbiamo persa. Ma resistiamo!

PartigianiOssola

Mio padre è del 1923. L’otto settembre 1943 stava facendo il servizio di leva nell’alto Piemonte, come guardia di confine. Antifascista da sempre, si unì alle bande partigiane di quelle parti. Il suo gruppo venne però decimato e lui tornò nel suo paese, in Oltrepo pavese, nascondendosi e continuando l’attività di Resistenza, che svolse in modo civile e, fortunatamente, incruento. Dopo la Liberazione gli venne pure affidato un prigioniero da consegnare, di cui il babbo tutelò l’incolumità, in un periodo in cui era facile sbarazzarsi di un nemico con una fucilata.
Poi è arrivato Paolo Pansa con le sue documentate e intelligenti analisi…

Domani, con gli occhi lucidi, mi racconterà per l’ennesima volta gli eventi del 25 aprile 1945 al mio paese (niente di spettacolare, neh?) e ancora una volta, chissà per quanto tempo ancora, porterà alla mia memoria e al mio cuore immagini ed emozioni che non ho vissuto.

W la Resistenza che continua!

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

98 risposte a 25 aprile

  1. SimoAcab ha detto:

    Sante parole Wil .I fascisti e lo sfruttamento sono sempre più radicati in questo schifo di società. E purtroppo mentre fino a qualche anno fa i fascisti si nascondevano e cammuffavano in quelle che tu chiami propagande raffinate e subdole negli ultimi anni stanno uscendo anche più allo scoperto. Ora essere fasci è di moda e fa pure figo ….

    P.S. una curiosità … di che paese sei ?!?

  2. wilcoyote ha detto:

    Grazie per il commento, Simo.
    Temo che la moda sia il pericolo minore…

    Oh, è un paesino sulla riva del Po, nei pressi di Voghera.

  3. zanocom ha detto:

    E’ stato il momento di gloria di questo scalcinato Paese.
    Non ce lo toglieranno.

  4. wilcoyote ha detto:

    Proprio così, Zano! E iniziamo dal non farci togliere, o sminuire, la memoria.

  5. SimoAcab ha detto:

    io ho i nonni vicino a Sant’Angelo e vado a trovarli spesso…. siccome parlavi di oltrepo pensavo che eravamo più vicini !

  6. utente anonimo ha detto:

    Oddddddddddddio non ho tempo di leggereeeeeeeeeee…

    Coyotìn… riassumimi per mail!! Prestoooooooo!!

    Oggi l’è gramaaaaaaaa!!!

    Bacioli baciolosi… son senza connessioneeeeeeeeeee… non sono sparitaaaaaaaaaaa!!!

    Coyotìnnnnnnnnnnnnn…

    … sono broccolini verdiiiiiiiiiiiii !!!

    Aiutoooooooooooooo!!

    Sogliolìn

  7. albatros900 ha detto:

    ottimo post, wil….trasuda umanità ed emozione….condivido anche la tua analisi “sociale”.
    Cicero diceva che chi non conosce il proprio passato, non ha futuro…

  8. Pellys ha detto:

    Mi trovi concorde, totalmente.
    Resistere, sempre, a qualunque costo.
    Un abbraccio.

  9. wilcoyote ha detto:

    Sogliolìn, tu mi frequenti troppo Lalìn! :DDD
    Ok, ti riassumerò per mail.
    Sei senza connessione con i broccolini verdi? Ora arrivo con l’aceto balsamico…
    Baci!

    ClaudioCasaz, certo che lo diciamo!

    Grazie, Alb. Come sai, l’umanità per me viene prima dell’ideologia.

    Pellys, grazie. In fondo, resistere significa vivere consapevolmente, anche senza clamore ma non trascinati dalla corrente.
    Un abbraccio a te.

  10. albatros900 ha detto:

    lo so, wil. e come dice gaber l’uomo è quasi sempre meglio della propria ideologia

  11. wilcoyote ha detto:

    Grande Gaber. Anche quel quasi denota profondità.

  12. manuelscorpione ha detto:

    COMUNISTAAAAAAAAAAAAAAAAAA

  13. wilcoyote ha detto:

    Fratellazzo destrorso! :DDD

    (in realtà so che sai quanti tuoi colleghi hanno dato anche la vita per la Liberazione!)

  14. utente anonimo ha detto:

    hahahahahahahahahah

    Lalìnnnnnnnnnnnnn… riassumimi il riassunto di Coyotìnnnnnnnn… prestoooooooooooo!!! :DDD

    Sogliolìn

  15. utente anonimo ha detto:

    Coyotìnnnnnnn ho lettoooooooooooooooo…

    … tutto da solaaaaaaaaa!!! :DDD

    😉

    Sogliolìn

  16. utente anonimo ha detto:

    … ma che dovevo commentare? 😛

    Neeeeeeeeeeeeeeeee!

    Lo sai il mio pensiero 😉

    Bacio bacioso!

    Sogliolìn

  17. utente anonimo ha detto:

    Will…mi stupisci!! Non ti sembra di esagerare con questo post? E’ come al solito scritto molto bene, pieno di sentimento ma anche di rabbia. E….sai i ricordi delle persone che hanno vissuto la storia, sono sempre tristi e piene di malinconia…Se è vero che i tempi sono cambiati, cerchiamo di adeguarci e trovare le soluzioni ai goverantori che di destra o sinistra che siano…sono tutti comunque subdoli. Pensa solo ai comunisti in russia o senza andare lontano ai profughi istriani…Mia nonna che è morta a 94 anni e il cui marito è morto alla fine della seconda guerra mondiale…continuava a dire che con mussolini si stava meglio…pensa te!! La politica in generale è uno schifo perchè chi sta là sopra non pensa al bene dell’italia ma ai propri privilegi. O no??
    Bacio
    Laiza

  18. wilcoyote ha detto:

    Sogliolìn, bravissima :)))
    (anche perché sono lento a fare i riassunti, eheheh!).
    Sì, so come la pensi e non c’è bisogno di alcun commento.
    Bacioli :***

    Laiza, non credo di aver esagerato. A me il post pare pieno di comprensione per il genere umano.
    Non parlo di “goverantori che di destra o sinistra che siano”, come mi scrivi, ma di gente che usa la violenza per mantenere i propri privilegi. E questi privilegi non sono solo appannaggio dei politici.
    I tempi sono cambiati, ma non dobbiamo dimenticare. E purtroppo lo stiamo facendo.
    Sotto Mussolini si stava meglio? Be’, come starà meglio chi prende 3000 euro al mese sotto Berlusconi.
    E’ vero quello che scrivi, che la “chi sta là sopra” pensa ai propri privilegi. Che sono anche i privilegi dei grandi imprenditori.
    Bacio a te!

  19. utente anonimo ha detto:

    resisrenza è il coraggio di fare quello che si deve e quello che è giusto, o almeno provarci
    Ciao……….Aloisio

  20. utente anonimo ha detto:

    Sai una cosa caro WIl? Nella vita ci vuole coraggio, bisogna osare, bisogna farsi sentire, bisogna avere la forza di stravolgere le cose per renderle migliori. Ma chissà perchè tutto questo io lo vedo solo un sogno. Cerchiamo di vedere la nostra vita soprattutto dal punto di vista “umano”, sono le emozioni che ci danno qualcosa in più e che ci arrichiscono veramente. E non arrabbiarti con me ecco!!!
    Un abbraccio
    Laiza

  21. wilcoyote ha detto:

    E’ una buona definizione, Aloisio. Quello che è giusto, già…

    Laiza, non mi arrabbio!
    Nella vita bisogna avere coraggio… perché, ho forse detto il contrario?
    Andare contro un potere esercitato anche con la violenza non è osare? E’ quello che han fatto donne e uomini in quei dolorosi anni, che continuano a fare ancora.

  22. KatherineM ha detto:

    Mio padre è del ’19…Anch’io ho ascoltato tante volte i suoi racconti, i racconti di chi la guerra l’ha vissuta. Pensa che ho ancora una cartolina che aveva spedito a suo padre dalla Libia, con scritto “censura”…fa un certo effetto leggere quella parola!
    Bel post, complimenti. Sentito e concreto.

  23. utente anonimo ha detto:

    Buonanotte Coyotìn 🙂

    Sogliolìn

  24. wilcoyote ha detto:

    Ciao Katherine! E’ importante conservare le testimonianze di chi ha vissuto quelle situazioni. Sono una lezione sempre valida!
    Un abbraccio

    Buonanotte Sogliolìn!
    Bacioli vari :)))

  25. utente anonimo ha detto:

    Buongiornoooooooooooo vacanzieri e non!!

    Sogliolìn

  26. profemate ha detto:

    Caro wil… un grande abbraccio da destra, da sinistra e dal centro!
    Ma perchè dici che la liberazione è la festa dei comunisti? In casa mia non lo sono mai stati ma anche io ricordo i discorsi sulla liberazione , sulle lotte con i fascisti di mio padre e di mio nonno…
    Credi che le ultime votazioni ci divideranno? 😛

  27. angi69 ha detto:

    non so perchè , ma Grillo inizia a essere stucchevole e indigesto!!!

  28. wilcoyote ha detto:

    Buongiorno Sogliolìn! dal coyotìn vacanziero :)))
    :*

    Profe, gli abbracci (come gli affetti), non sono grandezze vettoriali (al massimo tensoriali), non hanno direzione né verso, né destra né sinistra.
    …e leggi bene! ho scritto che NON è un post per comunisti. E’ come dici, la Liberazione ha visto partecipi persone con le idee più disparate.
    Nessuna votazione mi dividerà dalle persone cui voglio bene. Al massimo ci sarà qualche vivace argomento di discussione, eheheh!
    Un abbraccio, Profe!

    Angi, come non capirti? Un sacco di gente contesta un movimento come la Resistenza, ma apprezza il movimento del braccio a ombrello del V-Day. Mah!
    (mi sa che ti ci vuole la bonarda per digerire tutto questo)

  29. fabiomassimo ha detto:

    Anche mio padre ha fatto la Resistenza e ne sono orgoglioso e spero che la festa della Liberazione resti. Non condivido tutto quello che dici, però.L’Italia è e, forse, è sempre stata il paese più libero del mondo.Ad esempio guardiamoci intorno oggi, con chi dovremmo fare a cambio per migliorarci? Con gli USA? La Cina? Il Giappone? La Francia? La Gran Bretagna? La Spagna (che è ancora una monarchia erede del franchismo)?Secondo te tra i paesi più civilizzati(perchè tutti gli altri stanno peggio di noi) con chi scambieresti la nostra democrazia e il nostro senso comune di libertà? Il nostro paese è forse l’unico al mondo in cui esiste la libera espressione e ognuno può dire la sua.Anche ai tempi del fascismo(fatte le dovute proporzioni per la mentalità dell’epoca e il comune senso civico) l’Italia non poteva certo paragonarsi a Germania e Spagna e anche i cosiddetti paesi democratici tra cui gli Statiuniti, a quei tempi avevano i loro bei problemi a livello sociale e a soffrire erano sempre i ceti medio bassi.L’economia politica nazionale oggi è quello che è perchè deve adeguarsi ai sistemi internazionali. Possiamo uscire da questo sistema è vero, ma la nostra vita, la nostra quotidianità sarebbe la stessa?Vivremmo ancora tutti nel “benessere” in cui ancora per fortuna ci troviamo?Il più povero dei poveri e disgraziato d’Italia non credo che cambiare la sua posizione con il “pari grado” di qualsiasi altra parte del mondo. Fuori dai sistemi economici e politici attuali, fuori dal G8, dalla Nato, dall’Europa come sarebbe l’Italia, meglio? Nutro forti dubbi! Non siamo un paese autoctono, abbiamo bisogno di materie prime, d’importare ed esportare e per fare questo dobbiamo rispettare le “regole” imposte dal mercato internazionale. Teniamoci stretto il nostro 25 aprile, ma non sputiamo nel piatto dove mangiamo tutti, potrebbero anche togliercelo.

  30. utente anonimo ha detto:

    Coyotìnnnnnnnnnnnnnnn “veniati” tuttooooooooo!!!

    :DDD

    Lampunamiiiiiiiiiiiiiiii che mi sun drè a lavurà!!! :DDD

    Baciolosooooooooooooo 🙂

    Ti voglio bene 🙂

    Sogliolìn

  31. utente anonimo ha detto:

    Ciaooooooooooooooo Coyotìn :))

    Baciolino della sera 🙂

    Sogliolìn

  32. utente anonimo ha detto:

    Di’ un po’ a killerìn di farsi la ceretta!!

    Sogliolìn

  33. utente anonimo ha detto:

    ‘Notteeeeeeeee Coyotìn 🙂

    Sogliolìn

  34. wilcoyote ha detto:

    FabioMassimo, grazie per il commento. Quello che dici è ovviamente molto sensato. Anche non volendo stravolgere il sistema economico e quindi rimanere “allineati” con il mondo occidentale è importante rimanere Stato sociale. E’ un segno di civiltà e democrazia. Fai giustamente notare quanto l’Italia sia evoluta in questo. Be’, lo è anche grazie appunto al concetto di Stato sociale, alle conquiste consentite dalla Costituzione e dalle lotte dei lavoratori. Chi sputa nel piatto dello Stato sono coloro che vorrebbero spostarsi verso il liberismo. I nuovi fascisti. Sono questi che vorrebbero toglierci il piatto di cui parli, che non è un’elemosina ma una conquista fatta anche grazie alla Resistenza.
    Ciao!

    Sogliolìn, grazie per tutti i bacioli, baciolini e pensieri che mi hai dedicato! :)))
    Anch’io ti voglio bene.
    Buonanotte!

    Fratellazzo, ho una comunicazione di servizio: Sogliolìn ti suggerisce una ceretta :)))
    Ciao!

  35. albatros900 ha detto:

    buongiorno wil….
    atmosfericamente è una bellissima giornata
    ti abbraccio

  36. wilcoyote ha detto:

    E non atmosfericamente?
    Un abbraccio a te, Alb!

  37. utente anonimo ha detto:

    Posso dirti ciao o ti arrabbi stamattina???
    Laiza

  38. wilcoyote ha detto:

    Ciao Laiza! Come tutti sei libera di dirmi quello che vuoi, come io sono libero di rispondere 🙂
    Il fatto che contesti affermazioni di altri non vuol dire che mi arrabbi! Tanti amici la pensano diversamente da me, mica mi arrabbio per questo.
    :*

  39. monicamarghetti ha detto:

    Mario un applauso per questo tuo scritto!!!!!!
    ti abbraccio
    monì

  40. utente anonimo ha detto:

    Baciiiiiiiii biciclettati e non!

    Sogliolìn

  41. wilcoyote ha detto:

    Monì, grazie!
    Un abbraccio anche a te!

    Sogliolìn, baci… appiedati! :)))

  42. utente anonimo ha detto:

    Hai ragione ….e infatti scherzavo!!
    Baci e buon sabato…
    Laiza

  43. utente anonimo ha detto:

    Coyotìnnnnnnnnnnnnnn oggi ho comprato una maglia giallaaaaaaaaaaaaaa :PPP

    Sono una soglio-maia!! 😀

    Sogliolìn

  44. utente anonimo ha detto:

    🙂

    Mi vedi?

    Sogliolìn

  45. wilcoyote ha detto:

    Laiza, un sorriso ed un bacio! 🙂

    Una Soglio-Maia? Gialla nera e tanto gaia? Aspetta che guardo verso nord-ovest… ah, ma allora sei tu… :DDD
    :*

  46. monicamarghetti ha detto:

    un bacionotte amico mio!
    monì

  47. utente anonimo ha detto:

    :))))

    Sì!! :DD

    Sono iooooooooooooo!!!

    ‘Notteeeeeeeee Coyotìn :DD

    Bacio-ninna :**

    Sogliolìn

  48. utente anonimo ha detto:

    Giorno Coyotìnnnnnnnnn!

    Oggi pulizie di primaveraaaaaaaaa!!

    Sogliolìn 🙂

  49. wilcoyote ha detto:

    ‘giorno Sogliolìn! Primavera? Pulizie? …ehm… :DDD
    :*

  50. lisolablu ha detto:

    Ciao Wil…anche io ho fatto le pulizie di primavera..e tu mi sa che hai ronfato invece….
    Bacio
    Laiza

  51. utente anonimo ha detto:

    ciao wil! buona serata, amico mio
    alb

  52. utente anonimo ha detto:

    ciao laiza!
    alb

  53. wilcoyote ha detto:

    Laiza, come hai fatto a indovinare? :DDD
    Ciao, baci.

    Buonanotte, Alb!

  54. utente anonimo ha detto:

    Buonanotteeeeeeeeeee Coyotìnnnnn 😉

    :DDD

    Sogliolìn :***

  55. utente anonimo ha detto:

    Ghìn ghìn 😀

    Sogliolìn

  56. utente anonimo ha detto:

    Giornoooooooooooooooo mancini e non!

    Sogliolìn

  57. utente anonimo ha detto:

    Ma il Leoncìn è ancora in vacanza??

    Leoncìnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnnn!!!

    Sogliolìn

  58. wilcoyote ha detto:

    Buongiorno, Sogliolìn! :)))
    Mancini? AHAHAHAHAHAHAH!
    :*

    (del Leoncìn non so nulla)

    Buondì Struzzo!

  59. utente anonimo ha detto:

    hahahahahahahahhaah

    😀

    Se l’hai imparato il killerìn… 😛

    Sogliolina la menteeeeeeee!!

    Sogliolìn

  60. ludmillaParker ha detto:

    Mah! Che ti devo dire! Mia madre è del 28.. il 25 aprile era per strada a festeggiare! Di ricordi ne ha tanti…ed anche brutti ed atroci. L’altro giorno ho trovato un biglietto nella scatola delle foto “avvertite i miei genitori..via..indirizzo tel. che sono stata presa dai tedeschi”. Circolava con le tasche piene di quei biglietti.
    Ma la resistenza per lei è finita. Lo credo in parte anche io!
    Non c’è paura per la democrazia. Nessuno attenta più a questa democrazia. Solo parole.

  61. wilcoyote ha detto:

    Sogliolìn, è vero, ha imparato anche il Fratellazzo. Ma Struzzo è concittadino del maggior studioso di sogliolino, Alb! :DDD

    Ciao LudmillaParker! Grazie per l’intervento e la testimonianza.
    Be’, quella Resistenza è finita. Quando dico che continua non ho in mente quelle situazioni tipo il soldato giapponese convinto che la guerra non sia finita, come in un film.
    Intendo che, secondo me, la democrazia qualche pericolo lo corre ancora. Cambiano i metodi. “Solo parole”, dici… ma forse son proprio quelle la nuova arma.

  62. SimoAcab ha detto:

    Buongiorno a tutti anche se è ora di pranzo ormai …. oggi troppo lavoro!
    vacanza ? e che significa ? non conosco nessuno di quel nome.

  63. wilcoyote ha detto:

    Ciao Simo!
    Piersilvio Vacanza in effetti non abita da queste parti, eheheheh!

  64. utente anonimo ha detto:

    Giornooooooooooooooooooolo Leoncìnnnnnnnnnnnnnnnn :*******

    Baciosi vari!

    Oggi siamo tunnel… (canalizzaziamo, eh Coyotìn!! … mi go scià al Mister idraulico!! :P)

    Or bene! Buona giornataaaaaaaa!

    Sogliolìn

  65. utente anonimo ha detto:

    Coyotìnnnnnnnnnnnnnnn!!!

    Ingegnerizza la rotella!!!

    Ma quale giugno e giungo!!! 😀

    Va che sem in emergenza sogliolinaaaaaa, mica sa scherza!! :PP

    Fare andare le pinneeee… :DD

    Sogliolìn

  66. albatros900 ha detto:

    ciao coyotìnnnnnnnnnnnnn
    la sogliolìn ha imparato il dialetto albatrino, ta set!
    l’è propi brava
    🙂

  67. utente anonimo ha detto:

    Al dialett albatrino?

    :DD

    Siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii !!! :)))))))))))

    Mixoliamooooooo cielo e mareeeee :PP

    Sogliolìn

  68. wilcoyote ha detto:

    Aiuto! Un Albatros ed una Sogliolìn vogliono farmi andare fuori di testa.
    …un momento… ma… dei FdT già faccio parte :DDD

    Ciao!

  69. utente anonimo ha detto:

    Ahhhhhhh mi NO!!!

    :DDD

    Mi son mia splinderina, mi!! 😛

    Sogliolìn

  70. utente anonimo ha detto:

    Coyotìnnnnnnnn ti ho lasciato dei messaggi offline…

    Uhhhhhhhhhhhh mamma!!! :DDD

    Sogliolìn

  71. wilcoyote ha detto:

    Sogliolìn, non c’è bisogno di Splinder per essere fuori di testa :DDD
    …darò un’occhiata ai messaggi!

    Baci.

  72. utente anonimo ha detto:

    :)))))

    Mi son l’unica normale, qui… mi… :PP

    Coyotìn… Coyotìnnnnnnnn :DDDD

    Sogliolìn

  73. utente anonimo ha detto:

    Mario, Ludmilla, parole parole parole è nel testo di una canzone di Mina, speriamo che oggi dietro alle parole, troppe e spesso vuote, ci siano anche dei fatti, ma vedo gente troppo abituata a dire e a pensare che questo basti per convincere, mah……
    ciao … Aloisio

  74. utente anonimo ha detto:

    Buonanottte Coyotìn :*

    A domaniiiiiiiiiiii 🙂

    Sogliolìn

  75. wilcoyote ha detto:

    Sogliolìn, sei tu l’unica normale qui dentro? …be’, in effetti… :DDD
    Buonanotte, bacio!

    Hola Aloisio! In effetti l’ordine giusto sarebbe: pensare, dire, fare. Quel che si può fare, però, è subordinato agli altri, a meno che non si scelga l’eremitaggio.

  76. lo_struzzo_nero ha detto:

    Buongiornissimo ciccio bello

  77. utente anonimo ha detto:

    Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiao!!!

    Sogliolìn

  78. utente anonimo ha detto:

    Giornooooooooooooooooooooo Struzzolìn!

    Giornooooooooooooooooooooo Leoncìnnnnnnnnnn!!! :****

    🙂

    Sogliolìn

  79. utente anonimo ha detto:

    coyotìn, in dua l’è al post camionato?!
    🙂
    alb

  80. wilcoyote ha detto:

    Buongiornissimo a te, Struzzino! :)))

    Sogliolìn, mi è già bastata la gatta di casa, stamattina :DDD
    Buongiorno! :***

    Alb, provvederò, ieri sera non ho fatto in tempo.
    Ciao!

  81. utente anonimo ha detto:

    Cusa l’è al post camionato?

    😀

    Sogliolìn

  82. utente anonimo ha detto:

    Tal carghi sü anca nüm sul post camionato Coyotìn?

    E in dua nem? :DDD

    Belloooooooooooooooooo!!!! :PPP

    Partum, mi sono pronta!! Albìnnnnnnnnnn!!! Vamossssssss!!

    Sogliolìn

  83. utente anonimo ha detto:

    @sogliolìn: al post camionato l’è un post in dua al coyotìn parlerà di ricordi legati ai camion….ma chi leggerà vedrà…non voglio TIR(arla) per le lunghe ahahahah
    albin

  84. utente anonimo ha detto:

    :))

    Alura sa parla da pappa buonaaaaaa ed abbundanteeeeeee 😛

    Sogliolìn

  85. utente anonimo ha detto:

    Ho fameeeeeeeeeeee!!

    Vo’ a pranzo 😀

    Sogliolìn

  86. utente anonimo ha detto:

    Buon appetito felini e non! 😉

    Sogliolìn

  87. wilcoyote ha detto:

    Sogliolìn, una gita in camion? Be’… magari su uno di quei vecchi catorci anni ’50, eheheh!
    Ho fame anch’io, tra un quarto d’ora anticiperò il pranzo! :)))

  88. katana78 ha detto:

    ciao, sapresti dirmi dove posso trovare una farmacia?

  89. SimoAcab ha detto:

    Buongiorno Wil e visto che siete tutti a pranzo buon appetito a tutti ! io devo aspettare ancora un ora prima di addentare una piadina !

  90. utente anonimo ha detto:

    ecco kata, è la farmacia di para…

    alb

  91. wilcoyote ha detto:

    Kata, ma certo. Guarda, dalla stazione segui la via Marconi. Al semaforo gira a destra, fai il sottopassaggio ferroviario. Arrivi al Rondò Carducci, sulla sinistra, di fronte al dopolavoro ferrovieri, c’è la farmacia del Rondò.

    Buongiorno Simo! Sono appena tornato da una mega-mangiata, eheheh! (burp!)

    Alb, anche nel paese in cui lavoro c’è una para-farmacia :DDD

    Monì, non essere nervosa, dai! Un bacio a te.

  92. mammaepoi ha detto:

    è stata “presa” persino Roma.. certo che la resistenza deve continuare. ma dobbiamo anche iniziare a costruire una nuova sinistra che nasca dalle ceneri, perbacco..

  93. wilcoyote ha detto:

    Sì, B. E sarebbe ora. La sinistra italiana attuale mi piace molto poco. O si vergogna delle sue radici oppure, nella disperata ricerca di consensi, perde di vista la sua base naturale per sostenere punti di vista più folkloristici e di maggior impatto mediatico. Fa più scena battersi per una street parade che per i lavoratori metalmeccanici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...