Denti di cane

Nella mia famiglia c’è sempre stato un cane chiamato Tom.
Quello attuale è un botolo di razza indefinita che vive con lo zio L.
Circa venticinque anni fa toccò a casa mia ospitare il Tom di turno.
Da tempo non avevamo cani. L’ultimo, Lili, era morto in malo modo un pomeriggio di primavera, strangolandosi con la catena a cui era stato legato. Lili era vissuto con noi dall’anno della mia nascita, e dal dispiacere decidemmo di non prendere un altro cane.
Iniziò una lunga e prospera stagione di gatti, la cui capostipite fu la mitica Marianna. Ma lasciamo i felini alla loro indipendenza.
Elaborato il lutto per la morte di Lili, su pressione soprattutto di mio fratello, venimmo meno alla decisione presa in un momento di grande intensità emotiva. Fu così che arrivò a casa nostra Tom. Ce lo rifilò un amico (amico… mah!), assicurandoci che sarebbe senz’altro stato un bravo cagnetto, educato ed affettuoso. A riprova della sua affermazione ci mostrò la madre, una sorta di barboncina nera, piccola e tranquilla.
Avrebbero dovuto insospettirmi le zampe sproporzionate del cucciolo, nonché il colore fulvo della pelliccia. Ma l’inesperienza e l’entusiasmo ebbero la meglio, e ci portammo a casa quel tenero ammasso di pelo, che guaiva spaventato.
La fase idilliaca non durò molto. Il piccolo Tom era sempre parecchio agitato, inizialmente per la paura del nuovo ambiente, successivamente per esuberanza.
Non c’era verso di convincerlo a far pipì nell’apposita cassetta, il cucciolo irrorava quel che gli pareva, dove gli pareva e quando gli pareva. Ricordo ancora un pranzo domenicale, quando il cagnolino inzuppò la ciabatta che mio padre si era incautamente tolto. Infilato il piede nella calzatura, il genitore si entusiasmò tanto per la sorpresa che il crocefisso appeso sopra l’ingresso si inclinò.
Tom crebbe rapidamente, superando in breve le dimensioni della madre. Che il carattere del cucciolo non fosse quello decantato dal perfido amico già lo sapevamo. Era un’autentica peste, non c’era modo di farlo star fermo o di ottenere qualcosa da lui. Più cresceva in dimensioni, più cresceva la sua esuberanza. Si divertiva a rincorrere tutti, mordicchiando mobili, libri e polpacci (o le parti anatomiche che gli capitavano a tiro). Aveva anche un latrato potentissimo e, neanche da dire, non perdeva occasione per farlo udire a tutti. In pochi mesi fu impossibile continuare a tenerlo in casa, ma lui non si adattò tanto presto alla sua cuccia, in cortile. Di notte girava intorno alla casa, abbaiando come un forsennato.
Le prime volte ci si preoccupava, si apriva la porta e ce lo si trovava in braccio, scodinzolante. Poi ci si fece l’abitudine. Ogni tanto, durante i parossismi di latrati, qualcuno di noi gridava "TOM!!!", e lui si zittiva. Per un po’.
Portarlo a spasso pareva una delle fatiche di Ercole. A un anno Tom, ormai adulto, correva a quaranta all’ora, tanto che spesso mio fratello lo legava con una corda da tapparella al motorino e lo menava in giro con quello.
Il cane aveva assunto la conformazione (e le maniere rustiche) di un grosso spinone, un po’ meno peloso e di colore giallo-rossastro, alla faccia del cagnetto educato e affettuoso. Iperattivo e frustrato, iniziò a sviluppare un caratteraccio. Aveva rapidi sbalzi di umore, bastava poco per fargli mutare un’espressione sorridente e scodinzolante in un ringhio.
Una sera d’autunno accompagnai alla porta un amico venuto a trovarmi. Mi fermai per un po’ a chiacchierare, lui fuori dal cancello che da accesso al nostro cortile, io dentro. Non avevo notato Tom che in un angolo, vicino all’ingresso, rosicchiava un osso. Ad un certo punto udii un ringhio. Voltandomi, vidi che il cagnaccio mi guardava con aria seccata, mentre teneva l’osso fra i denti. Iniziai ad agitarmi, cosa da non fare in presenza di un cane con le palle girate! Tom ringhiò con maggiore intensità, poi, posato l’osso, iniziò ad abbaiarmi. Io cercai di aprire il cancelletto, dimenticandomi di averlo chiuso a chiave, mentre l’amico mi invitava alla calma.
"Calma un par di palle!", gli gridai, affannandomi invano intorno alla serratura. Eccitato da tutta quella agitazione, il cane partì alla carica. Rinunciai ad aprire il cancello e mi issai fin sulle punte, per fortuna non acuminate, che lo sovrastavano, trovandomi coricato sulle medesime a mo’ di fachiro. Non feci però in tempo a ritirare la gamba destra, e Tom mi azzannò un piede.
L’amico (amico… mah!) rideva a crepapelle, mentre dolorante scendevo dal cancello sulla strada, mettendo robuste sbarre di acciaio fra me e la bestiaccia, che pareva essersi tranquillizzata e mi guardava scodinzolando.
Nessuno in casa pareva essersi accorto di nulla, per cui suonai il campanello per attirare l’attenzione. Mio padre uscì per capire cosa fosse successo e, appresa la storia, iniziò a ridere pure lui. Mia mamma, più sollecita, mi disinfettò i buchi lasciati dai denti di Tom.
Il giorno dopo, sempre grazie all’amico (amico… mah!), ero la barzelletta del liceo.

Non ho mai avuto un gran feeling con i cani, ma quell’episodio rafforzò di molto la mia diffidenza, che dura tuttora. E mi dispiace, perché nel frattempo ho fatto la conoscenza di animali adorabili, con cui, però, non mi sento mai tranquillo.
Anni fa, quando qualcuno mi chiedeva se mi piacessero i cani, non rispondevo direttamente ma ne davo la definizione: "una dentiera con il pelo attorno".

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

68 risposte a Denti di cane

  1. FireArrow ha detto:

    Ahahah Wil!!! Averne di amici come il tuo….. 😀

    Be’ i cani sono animali adorabili che, tuttavia, hanno la propria indole ed il proprio carattere.
    Come i bambini, oltretutto, hanno necessità di essere educati fin da piccoli. Ma non sempre questo è sufficiente.

    Mi spiace, però, che tu non ami questi animali; sanno dare davvero molto in termini di affetto e compagnia.
    Chissà che, un giorno, non ti lasci intenerire da un cucciolotto tenero ed affettuoso che si lasci educare e che ti faccia dimenticare le brutte esperienze vissute….

    Te lo auguro di cuore, caro Wil 🙂
    Ti abbraccio forte :***

  2. DamadelSole ha detto:

    Lo sai, su questo la pensiamo diversamente 🙂
    Di certo le brutte esperienze non aiutano a migliorare i tuoi rapporti con questi animali adorabili, ma, come dice Fire quissù, i cani risentono molto dell’educazione avuta da cuccioli. E’ difficile poi, se non impossibile, correggerli da adulti!
    Mi unisco a Fire nell’augurio di cambiare opinione! 🙂
    Un abbraccio forte, buonanotte!

    Roby

  3. DamadelSole ha detto:

    …….ché poi, scusa, come puoi dare torto al tuo amico su… la scena dev’essere stata davvero comica! :DD

  4. Sogliolin ha detto:

    hahahahahaahahhahahahahaha

    :))))

    Scusa Coyotìn, ma io adoro i cani :))))

    hahahahahahahahhahaahahah

    Non posso tenermi…

    hahahahhahaahahahahahah

    :DDDDD

  5. albatros900 ha detto:

    ahahah, mi sono immaginato la scena su quel cancelletto!!!
    pur amando gli animali in generale, come sai anch’io propendo per il felino (o, in alternativa, il fecotone).
    stavo pensando: dal cane capostipite Lili, al felino attuale, avete solo aggiunto una l!
    🙂
    hola, wil!

  6. zanocom ha detto:

    Io non avrei retto una settimana con Tom.
    Comunque il racconto mi ha fatto scompisciare.

    Ciao

  7. lisolablu ha detto:

    Si è vero, la storia fa ridere per come l’hai raccontata ma non è affatto bello avere paura dei cani. Anche a me piacciono molto quelli “senza denti!”. Ciao Wil dalla classica avventura fantozziana!!!
    Bacio
    Laiza

  8. wilcoyote ha detto:

    Fire, se il cucciolotto mi garantisce che rimarrà piccolo… :)))
    Il mio Tom era evidentemente un gran maleducato, eheheh!
    :***

    Roby, sicuramente la scena era comica… vista da fuori! :DDD
    Sì, lo so che la pensi come Fire sui cani :)))
    Abbraccione!

    Ciao Sogliolìn! :)))
    Felice di averti fatto ridere (ora che son passati più di vent’anni…).
    Buongiorno a te.
    Bacioli :***

    Ciao Alb! Già, il cancelletto lo conosci, puoi immaginarti bene la scena!
    (fe-lino, fe-cotone è da Chiavica, come sai…)
    Un abbraccio

    Ciao Struzzo! :)))

    Zano, anch’io. Ma intercedeva la mamma, con i suoi superpoteri!
    Ciao!

    Eh, Laiza, lo so. Temo però che per un cane essere senza denti sia una brutta cosa!
    Già, proprio un’avventura fantozziana!
    Bacio a te!

  9. lazorra ha detto:

    sono morta dal ridere a pensarti sul cancello!!!!
    io adoro praticamente tutti gli animali, particolare venerazione i gatti come sai. l’unico cane mio è stata una bastardina di nome Lilla (vedi te…sempre coincidenze o similitudini…) affettuosissima e meravigliosa….se riesco vi scannerizzo la foto con la gatta di allora La Micia splendida certosino grigia…
    un bacio

  10. KatherineM ha detto:

    Non ho mai avuto un cane, ma sempre gatti. Non dico che mi dispiacciano, ma danno molto lavoro, per educarli, sfamarli, portarli a spasso e non me lo sono mai potuta permettere. Purtroppo, sentendo gli episodi di questi ultimi tempi, con persone e bambini letteralmente sbranati dai cani, si rafforza sempre più la convinzione che i gatti, pur nella loro indipendenza e non troppa fedeltà, almeno non hanno mai sbranato nessuno.

  11. wilcoyote ha detto:

    Katherine, emotivamente sono portato a pensarla come te. La ragione mi dice invece che sarei ingiusto con i cani (e leggere tante belle parole su di loro, come quelle scritte da Fire, mi fa sentire un po’ in torto).
    Anche i gatti sanno a loro modo esprimere sentimento e gratitudine.
    Chi non li ama forse teme la loro indipendenza, ma per me questo conferisce valore ai loro gesti affettuosi, come sempre, quando vengono fatti nella libertà.

    Ciao Zorra! Dei tuoi animali mi avevi raccontato.
    Dai, cerca di postare anche le foto!
    Un bacione.

  12. Sogliolin ha detto:

    :)))

    Ciaooooooo Coyotìn 🙂

    Un abbraccio ninnoso 🙂

    A domani :*

  13. abreast ha detto:

    poi di’ che non faccio bene io a non volere animali in giro per casa… sono solo un insieme di impegni aggiuntivi, non ultimo quello economico per il loro sostentamento!

  14. Sogliolin ha detto:

    Qua c’è una mosca che pinnaaaaa!!!

    Ma dovrebbero essere già in paradiso?

    E’ ottobreeeeeeee!!!

    Buongiornooooooooo mondo!!! 😉

    Buongiornooooooo Coyotìn :)))

  15. wilcoyote ha detto:

    Buongiorno, Sogliolìn! :)))
    Purtroppo questa estate tardiva di ottobre ha mantenuto in vita le mosche. E pure le zanzare: stanotte mi hanno massacrato!
    :***

    Abreast, il ragionamento non fa una grinza.
    Poi per casa mia ci sono pure animali indesiderati, come zanzare, mosche, ragni… aaaah! :DDD
    Ciao!

  16. manuelscorpione ha detto:

    ho trovato un’istantanea di Tom…

  17. FireArrow ha detto:

    Toh!!! Corrisponde esattamente all’immagine che mi ero fatta di lui….. :DDDD

  18. Sogliolin ha detto:

    hahahahahahahahahhaah

    Tal chi al Tom!!!!

    hahahahahahhahahahaha

  19. monicamarghetti ha detto:

    il mio coccolino Mario sono convinta ti piacerebbe molto:)
    è sempre una dentiera con il pelo intorno..ma è dolcissimo:)
    bacioni
    monì

  20. wilcoyote ha detto:

    Più o meno, Fratellazzo, più o meno…

    Non ho sottomano foto della bestiaccia, ma di muso somigliava a questo:

    …ma era più grosso.

    Fire, appunto… eheheh! Tom-Muttley :)))
    :***

    Sogliolìn, pure tu :)))
    Bacioli :***

    Il tuo Coccolino l’ho conosciuto, Monì!
    …e ha cercato di abusare di me, eheheh! Fortuna che è piccolo!
    Bacione!

  21. Sogliolin ha detto:

    Vaaaaaaaaaa che belìnnnnn :)))

    Un musettìn tant musettosoooo!!! :))))

    Mi vo’ a nanna Coyotìn :)))

    Bacini :***

    A domani :))))

    Buonanotteeeeeeeeeee :)))

    ‘Notteeeeeee mondo!!! 😉

  22. Sogliolin ha detto:

    hahahhhahahahahahhahahha

    Buongiornoooooooooooo paperatoooooooo, Coyotìnnnnnn 😀

  23. wilcoyote ha detto:

    Buongiorno a te, Sogliolìn! :)))
    (vero, Tom aveva una faccia molto simpatica… ma dei denti micidiali!)
    Bacioli :***

  24. FireArrow ha detto:

    Se il tuo Tom assomigliava al cane nella foto, io ne ho conosciuti diversi di quella razza….. 🙂
    Effettivamente sono cani un po’ testoni, ma sanno affezionarsi se li prendi per il verso giusto (e li educhi….) :))))
    Buon venerdì, Wil :***

  25. lazorra ha detto:

    buona domenicaaaaaaaaaaaaaaa!!!
    ;**

  26. Sogliolin ha detto:

    Anca mi son testunaaaaaaaaaa Coyotìnnnnn… :PPPP

    Ghìn ghìn ghìnnnnnnnn :))))))

  27. utente anonimo ha detto:

    Denti di cane: saporita insalata più o meno selvatica, amara, da abbinare anche al pesce del Po, con vini rossi poco corposi.
    Ciao …….. Aloisio

  28. wilcoyote ha detto:

    Aloisio, ci si fanno pure le frittate (ma aggiungerei un po’ di cipolla, nel caso).

    Ale, non è finito proprio così, ma insomma… ha rischiato che mio fratello gli facesse la pelle a colpi di tubo di piombo!

    Sogliolìn, testona o spinona? :DDD
    :***

    Ciao Zorrina! :)))
    Buona domenica anche a te (ma sono sicuro che la tua sarà splendida)

    Fire, è proprio così. Mi dispiace che non siamo stati capaci di educarlo!
    :***

  29. FireArrow ha detto:

    Wil, non è detto che sia stata colpa vostra…. Spesso (anche con le persone) uno ci mette tutta la buona volontà. Però le cose vanno diversamente. 🙂
    Un abbraccio e tanti lecconi….ehm….bacioni :***

  30. Sogliolin ha detto:

    :)))

    Buona serata Coyotìnnnnnnn!!

    Baciolìn :)))

  31. manuelscorpione ha detto:

    si si…

    ma il ghigno era quello….

  32. InvisibleKid ha detto:

    un cane così va castrato subito, prendendo un paio di mattoni e arrivando di soppiatto alle sue spalle.

  33. lanoisette ha detto:

    uahauahauahauahauahuahuahuaah!!! sono morta dal ridere, Wil!!!
    splendido post!

    io invece li adoro, i cagnoni!

  34. militante ha detto:

    a me piacciono i cani.. alla mia cagnetta dedicai anche un post nel vecchio blog del militante, con tanto di foto! 🙂

  35. Sogliolin ha detto:

    Coyotìnnnnnnnnnnnn c’è posta Tom!!! :)))

    Ghghhgghgghghghhg 😀

    Buonanotteeeeeeeee, a domani :***

    :)))))

  36. wilcoyote ha detto:

    Buonanotte, Sogliolìn! :)))
    Posta-Tom vista. Fantastica, grazie!
    :***

    Hola, Militante! Anche a me piacciono i cani… a distanza! :)))

    Ciao Noisette!
    Ci avrei scommesso, che ti piacciono i cagnoni :)))

    IK, sempre saggio, eh? Il pericolo, in un intervento di alta chirurgia veterinaria come quello che descrivi, è che la bestiaccia si volti e ti azzanni (o usi i mattoni per lo stesso scopo su di te).

    In effetti, Fratellazzo, è proprio così!

    Fire, hai ragione. Purtroppo le cose sono andate in modo imprevisto!
    :***

  37. albatros900 ha detto:

    ciao wiiiiiiiiiiiiiiiiiil
    🙂

  38. FireArrow ha detto:

    Wil, un salutino, un leccone dalla mia Naiké e baci da me :***

    Lei non morde…..non i miei amici più cari!!!! 😉 :***

  39. lilith979 ha detto:

    A me i cani piacerebbero anche, ma forse a loro non piaccio io: quest’estate un pastore tedesco mi ha azzannato una chiappa, con massimo divertimenti di tutti i clienti del campeggio, e mi ha lasciato una stampa dei suoi denti. Sono rimasta così male che ho rinunciato anche a denunciare i padroni.
    😉

  40. Sogliolin ha detto:

    Buongiorno-Buonaseraaaaa 😛

    Coyotìnnnnnnnnnnn :***

    😉

  41. Sogliolin ha detto:

    Buonanotteeeeeeee Coyotìnnnnnnnnnnnnnn :))))

  42. wilcoyote ha detto:

    Buonasera & buonanotte a te, Sogliolìn! :)))
    :***

    Ciao Lilith! Ti capisco, anch’io sono nella stessa situazione (cioè, non che mi abbiano azzannato ad una chiappa…).
    Forse era un tributo del pastore tedesco alla tua avvenenza :)))
    Bacione!

    Fire, è lei? Me ne avevi parlato, ora la vedo. Ehm, malgrado le tua rassicurazioni non sono così ansioso di fare la sua conoscenza! :)))
    Baci a te ed una carezza (a distanza di sicurezza) a Naiké!
    :***

  43. Cosimopiovasco ha detto:

    Tutta la mia solidarietà, Wil!
    Anch’io preferisco di gran lunga l’indipendenza individualista e un po’ anarchica dei gatti all’indole gerarchica e gregaria dei cani… però mi sa che siamo in minoranza…
    Salutoni, tuo
    Cosimo

  44. Profmath ha detto:

    bel racconto.. mi spiace per la sbranata…
    io ho sempre avuto cani (i gatti ahimè non mi piacciono e mi provocano un’allergia spaventosa.. non me ne vogliate) io li adoro, mi piacciono tutti, me li porterei a casa tutti, ma…. bisogna stare attenti e avere sempre il giusto timore

  45. profemate ha detto:

    Lo dicevo io… mai fidarsi di chi si dice migliore amico…. 🙂

  46. wilcoyote ha detto:

    Profe, il cane non dice di essere il migliore amico. Al limite, mai fidarsi di chi ti viene imposto come amico.

    Profmath, ti perdoniamo l’allergia ai gatti, eheheh!
    E’ vero, bisogna stare attenti… e non ostentare paura. Più facile da dire che da fare!
    Ciao!

    Hola, Cosimo in controtendenza! Caratterialmente anch’io sono più simile ai gatti. Anarchico senz’altro!

  47. alebenfenati ha detto:

    #32 ma FIRE ci sta provando con lei WIL?
    perché pensavo ci provasse con me…

  48. FireArrow ha detto:

    Ale….una cosa non esclude l’altra 😛

  49. wilcoyote ha detto:

    Ale, hai visto? Siamo entrambi oggetto delle attenzioni di Fire!
    …vediamo di non litigare!

    Fire… eheheheh! :)))

  50. lanoisette ha detto:

    Wil, cosa stai dicendo, che sono una donna prevedibile???

  51. Sogliolin ha detto:

    Buonanotteeeeeeeeeeeeee

  52. wilcoyote ha detto:

    Buongiorno Sogliolìn! :)))
    :***

    Noisette, solo in fatto di uomini e cani, eheheheh! :)))

  53. Sogliolin ha detto:

    MUAHHHHHHH! :*

    :)))

    Mi pizzica il naso… mi pensa qualcuno qua??? 😛

  54. lazorra ha detto:

    ti penso io Sogliolina….va bene uguale??? ;)))

    ps Mario….legga il pvt por favor ;**

  55. alebenfenati ha detto:

    FIRE le propongo di allearci

  56. FireArrow ha detto:

    Perfetto ALE, accolgo la sua supplic…ehm…proposta 😛

    Lei quale parte preferisce, del pesce sega??? Così non litighiamo… 😉

  57. wilcoyote ha detto:

    Ale, Fire, probabilmente vi interessa sapere che ho fatto uno scambio culturale con mio cugino, il pesce martello. Mi ha prestato questo:

    Zorra, pvt letto!

    Sogliolìn, ti penso anch’io! :)))

  58. alebenfenati ha detto:

    le ha prestato cosa??
    il vuoto?
    gli spazi bianchi?
    l’inesistenza d’immagini
    il nulla?
    qui si vede gnente!

  59. wilcoyote ha detto:

    ‘azz’, il tipo a cui ho rubato l’immagine se l’è ripresa…

    Intendevo questo, Ale:

  60. Sogliolin ha detto:

    Coyotìn… ta lassi chi un occhietto aperto… quello chiuso è già marmottizzante… e chi vuol capire… capisca!!!! :PPPP

    hahahhahahahhahahahaa

    Bacioli :))))

  61. FireArrow ha detto:

    Interessante quel martello Wil…. :***
    lo usi per rompere i ricci delle castagne????
    😛

  62. Sogliolin ha detto:

    Buonanotte Coyotìn :*

    Un baciolo ninnoso!

  63. wilcoyote ha detto:

    Buonanotte, Sogliolìn marmottata! :)))
    :***

    Non esattamente, Fire. Pensavo più ai ricci… dell’Ale. Come? L’Ale non ha i ricci? Allora glie li faccio venire!
    :***

  64. puntogea ha detto:

    oh santo cielo..
    io ne ho due, per un totale di una sessantina di chili…

    (dovresti apparire nei manuali: cosa NON fare con i cani)
    :-)))))))))))))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...