Profezie

Siamo sempre in Avvento e la liturgia continua a leggere Isaia. Oggi mi sono imbattuto in un passo che sembra andare oltre le profezie riguardo il Messia per dire qualcosa a commento di quanto accade ai giorni nostri, al tragicomico processo di affossamento della democrazia a cui assistiamo quotidianamente.

"Effetto della giustizia sarà la pace,
frutto del diritto una perenne sicurezza."

(Is 32,17)

Ora, siccome le cronache non ci raccontano di pace e di sicurezza, vien da pensare che non ci sia giustizia e non sia rispettato il diritto. Le squallide vicende parlamentari degli ultimi mesi, culminate nella farsa della fiducia al Governo di ieri, danno chiare indicazioni su chi fa scempio del diritto ed irride la giustizia: i parlamentari in malafede, quelli corrotti, gli ignavi, per cui va tutto bene finché prendono lo stipendio, i pavidi, che non osano ribellarsi alle palesi scorrettezze dei loro capigruppo, sempre per mantenere la poltrona.
Questa gente dovrebbe rappresentare il popolo italiano (e -devo pessimisticamente affermare- forse lo rappresenta davvero… se è così ci sono poche speranze), in un certo senso lavora (dovrebbe lavorare) per il popolo italiano. Invece, lo si è visto chiaramente, la maggioranza dei parlamentari sembra esser lì, ben pagata dal datore di lavoro (il solito popolo italiano), per consentire al Presidente del Consiglio di rimanere al suo posto ed evitare i processi che lo attendono. Ovvero, noi paghiamo gente che sembra lavorare soprattutto a norme per salvare il culo a Berlusconi!

"Mandiamoli tutti a casa" è un pensiero facile da formulare, anche se quasi impossibile da attuare. Non è più nemmeno un'idea qualunquista, da quando anche noti esponenti politici (penso al sindaco di Firenze Renzi) stanno proponendo qualcosa del genere.
Sicuramente il sogno di poter licenziare l'intero parlamento affascina. D'accordo, non possiamo farlo, e non sarebbe un'idea saggia. Certo, non è corretto fare di ogni erba un fascio, fra quei novecento e passa personaggi c'è sicuramente qualcuno che prova davvero a lavorare per il popolo (ma persone del genere si possono contare sulle dita). Però… pensiamoci almeno come provocazione, come ha fatto Viv.

Leggetevi la sua proposta, cliccando sul banner qui sotto:

  
Rimanendo in tema di profezie, oltre alla provocazione (che avrà un seguito il 21 dicembre), vi lascio anche un'antica canzone natalizia spagnola con un testo decisamente in sintonia con le parole dei profeti:

Per il testo e la traduzione potete guardare QUI

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Profezie

  1. utente anonimo ha detto:

    molti sono pavidi, paurosi,incapaci,stanchi, ………e in minoranza, lottare costa impegno e sacrificio, due parole che quasi non si usano più, ma qualcosa dovrà cambiare, stiamo andando troppo giù. Bisogna " tenere duro" , non lasciarsi invischiare dalla palude , ragionare semplice e giusto.
    ciao……..Aloisio

  2. LaVostraProf ha detto:

    Isaia vedeva lontano, sembra.
    O forse dice cose talmente ovvie da esser valide sempre e ovunque.
    Tranne che qui e ora, naturalmente… 😦

    Buone feste ugualmente 🙂

  3. wilcoyote ha detto:

    "ragionare semplice e giusto", dici bene. E altrettanto bene sai che i signori della confusione fanno di tutto per insegnarci il contrario.

    NostraProf, il segreto di molti veggenti è questo: dire cosa ovvie e tanto generali da prenderci in ogni caso (i più bravi sanno anche aggiungere un bel po' di fumo "mistico").
    Ecco, quel tuo "tranne qui ed ora" si abbina  bene a quanto scritto da Aloisio nel primo commento.

  4. lo_struzzo_nero ha detto:

    Ma la viv è un genio! Si potesse fare…

    un saluto Mario

  5. vnnvvvn ha detto:

    Struzzo aderisci anche tu no?
    😀
    (grazie :-P)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...